Dom04222018

Last update01:44:27 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario ONORARE I GIUSTI: CERIMONIA AL LICEO SCIENTIFICO

ONORARE I GIUSTI: CERIMONIA AL LICEO SCIENTIFICO

Comunicato Stampa n. 1864 del 6 marzo 2018
 
Si è celebrata presso il Liceo Scientifico “G. Rummo” in via Santa Colomba di Benevento, con il patrocinio della Provincia e dello stesso Liceo, la “Giornata dei Giusti” in onore di coloro che si sono sacrificati per la salvezza altrui.
 
Voluta dalla rappresentante Gariwo per la Campania, Enza Nunziato, con la cooperazione del Circolo Manfredi e della Lega diritti dell’uomo, alla cerimonia hanno preso parte il Capo di Gabinetto della Prefettura Maria De Feo, il Questore  Giuseppe Bellassai, il sostituto procuratore Donatella Palumbo,  la dirigente scolasticadel Rummo, Teresa Marchese.
La Cerimonia si è svolta dapprima nel giardino e poi nell’Aula Magna del Liceo alla presenza di alcuni studenti.
 
Solennità civile italiana da quest’anno, la Giornata dei Giusti fu proposta dal presidente della Fondazione Gariwo Gabriele Nissim, che, inoltre, per onorare i Giusti ha voluto che nel corso di questa manifestazione fossero messi a dimora degli alberi per realizzare così una vera e propria “Foresta dei Giusti”.
Anche quest’anno, dunque, nei Giardini del Liceo “Rummo” sono stati piantati due alberi in ricordo delle insigni personalità ricordate oggi Rocco Chinnici, magistrato, Emilio Alessandrini, magistrato, Elio Bartolozzi, partigiano, Harald Edelstam, Diplomatico Svedese, Giovanni Palatucci, Questore di Fiume, Faraaz Hossain, studente universitario.
 
Nel suo messaggio, Nissim ha dichiarato: «La Giornata europea dei Giusti (…) proposta di Gariwo vuole “valorizzare quanti, nei momenti bui della storia - quando hanno prevalso leggi ingiuste e gli uomini sono stati perseguitati - si sono assunti una responsabilità personale nei confronti del male. Abbiamo voluto rendere universale l’idea del Giusto, poiché in ogni esperienza di genocidio e di crimini contro l’umanità sono emerse delle figure che hanno cercato di difendere la dignità umana. Giusti, a un certo punto della loro vita, di fronte a un’ingiustizia o alla persecuzione di esseri umani, sono capaci di andare in soccorso dei sofferenti e di interrompere così, con un atto inaspettato nel loro spazio di responsabilità, la catena del male di cui sono testimoni. Insegnano quindi che ogni uomo nel suo piccolo può sempre fare qualche cosa e difendere la sua integrità morale. (…) Ci sono tante storie di individui che hanno scelto il Bene o che sono stati capaci di prevenire il Male; il nostro compito oggi è quello di riscoprire le loro storie, spesso sconosciute, ed esprimere la nostra gratitudine per le loro azioni. A questi uomini, che potremmo definire i “guardiani dell’Umanità”, è dedicato il 6 marzo di quest’anno».
Nel corso un collegamento via Skype, Caroline Edelstam, nipote dell’ambasciatore Harald, ha ricordato quanto fece l’Ambasciatore per impedire l’arresto di alcuni oppositori politici al dittatore del Cile Augusto Pinochet. 
La dirigente Marchese, la rappresentante del Prefetto De Feo e il sostituto procuratore Palumbo hanno sottolineato i valori etici e civili incarnati dai Giusti, mentre il Questore ha sostenuto la necessità di impedire i rigurgiti del passato istiganti all’odio razziale.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube