Mer04082020

Last update01:05:07 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario MISURE DI CONTENIMENTO ALLA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO DA COVID 19

MISURE DI CONTENIMENTO ALLA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO DA COVID 19

Comunicato Stampa n. 939 del 7 aprile 2020

Il Dirigente responsabile della Centrale del 118 dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento, dott. Ciriaco Pedicini, ritirerà, domani mercoledì 8 aprile 2020, alle ore 12.00, presso la Sala Consiliare alla Rocca dei Rettori, n. 20 visiere-scudo per gli Operatori del servizio di soccorso, messe a disposizione dalla Provincia.

Lo comunica il Presidente Antonio Di Maria, che ha voluto sottolineare come anche l’acquisto di questo materiale di protezione sanitaria sia stato individuato, come quello già consegnato nelle scorse ore, con l’avallo tecnico-scientifico dell’Azienda Ospedaliera,

Il provvedimento di acquisto costituisce un altro passaggio attuativo della deliberazione dando attuazione nelle azioni della delibera presidenziale n. 50/2020 adottata d’intesa con i Consiglieri provinciali.

Le visiere-scudo costituiscono un presidio di rilevante importanza per gli Operatori sanitari che tutti i giorni prestano servizio sul territorio e che, in questa emergenza pandemica da Coronavirus, risultano particolarmente esposti a possibili contagi, come purtroppo, dimostra il caso della prima vittima sannita di Covid-19 che era appunto in servizio presso il 118.

Il Presidente della Provincia ha assicurato, a nome personale e dello stesso Consiglio Provinciale che non mancherà di intervenire anche nei prossimi giorni per testimoniare con gesti concreti la solidarietà a chi è in prima linea nella lotta al Coronavirus.  

***

Comunicato Stampa n. 939 del 6 aprile 2020


Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria, a nome dell’intero Consiglio Provinciale, ha consegnato stamani all’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento i presidi sanitari per l’assistenza ai malati da Covid-19.

A ricevere la donazione nella Sala “Madonna delle Grazie” è stato il Direttore generale dell’Azienda dott. Mario Ferrante, con il quale è stata sviluppata una intensa interlocuzione nei giorni scorsi, grazie all’intervento degli staff tecnici dei due Enti, per individuare il materiale che, in questa crisi pandemica, potesse essere effettivamente utile ai pazienti Covid-19, subito rintracciabile sul mercato ed altrettanto immediatamente messo a disposizione dell’Ospedale per contribuire a salvare vite umane.

Il materiale prescelto dall’Azienda, individuato sul mercato, acquistato dalla Provincia e consegnato oggi è il seguente:

-n. 2 (due) ventilatori polmonari Life support presso-volumetrico con relativi consumabili per i prossimi tre mesi;

-n. 1 (uno) monitor multiparametrico NC 12;

-n. 1 (uno) saturimetro Rad – 97.

Tutti questi presidi sono immediatamente attivabili e sarà cura dell’Azienda garantirne la messa in opera.

Alla consegna erano presenti i Consiglieri provinciali Pasquale Carofano e Michele Napoletano in rappresentanza dell’Organo tutto.

Il Presidente Di Maria ha dichiarato che la donazione all’Azienda Ospedaliera vuole essere la testimonianza della sensibilità che il Consiglio Provinciale e la Provincia tutta nutrono rispetto al durissimo compito cui sono sottoposti in questi giorni i medici e gli operatori della sanità pubblica. A tale proposito il Presidente ha voluto sottolineare come i ventilatori siano destinati al Reparto di Pneumologia dell’Azienda, fortemente impegnato in questa emergenza. Il Presidente ha quindi sottolineato come, per la individuazione delle necessità più urgenti dei malati Covid-19, è stato fatto un percorso condiviso con l’Azienda Ospedaliera: Di Maria ha quindi voluto ringraziare la struttura tecnico-amministrativa della Provincia per la celerità con cui ha messo in campo gli atti procedimentali.

“In questo momento – ha concluso il Presidente Di Maria – è necessario ogni sforzo da parte di chiunque, Istituzioni, Soggetti pubblici e privati, per salvare vite umane: quindi voglio sottolineare il valore aggiunto che si crea quando viene realizzata la sinergia tra le Istituzioni”.

Il Direttore Ferrante ha ringraziato la Provincia, a nome dell’Azienda Ospedaliera, per la donazione, definita “un nobile gesto”. Il Direttore ha ricordato, peraltro, che molti tra Enti, Istituzioni, Imprese, Industrie, Soggetti privati, stanno sostenendo le attività dell’Ospedale “San Pio” tanto che sono stati raccolti fino ad oggi 300mila Euro. Il dott. Ferrante ha anche sottolineato che il gesto della Provincia è tanto più rimarchevole perché in questa fase è assai più agevole reperire risorse finanziarie che materiale sanitario da acquistare peraltro di particolare importanza per i percorsi terapeutici in atto: “la Provincia è riuscita a fare una piccola-grande impresa”, ha detto Ferrante. Infine il Direttore ha sottolineato come il personale sanitario tutto, sebbene sopporti una pressione straordinaria, stia dando una risposta all’altezza delle aspettative e di tutto rilievo professionale.


***

Comunicato Stampa n. 937 del 4 aprile 2020


Lunedì 6 aprile 2020, alle ore 11.30, presso l’Azienda Ospedaliera “San Pio” di Benevento nella Sala “Madonna delle Grazie” al Padiglione Direzione in via dell’Angelo, saranno consegnati nelle mani del Direttore generale dott. Mario Ferrante, i beni strumentali acquistati dalla Provincia per contribuire alla lotta al Covid-19.

Lo comunica il Presidente della Provincia Antonio Di Maria a nome dell’intero Consiglio Provinciale, che presenzierà alla consegna, avendo realizzato in questi giorni, sia pure in modalità a distanza, un intenso confronto ed una appassionata interlocuzione sull’argomento.

I beni in consegna sono:

-n. 2 (due) ventilatori polmonari Life support presso-volumetrico con relativi consumabili;

-n. 1 (uno) monitor multiparametrico NC 12;

-n. 1 (uno) saturimetro Rad – 97;  

Gli strumenti, individuati grazie ad una intesa organica ed intensa interlocuzione con il Direttore Generale Ferrante e con il suo staff tecnico-sanitario, sono di immediato inserimento nel circuito terapeutico dedicato alle Terapie Intensiva e Sub-intensiva: sarà cura dei Responsabili tecnici dell’Azienda Ospedaliera provvedere al collaudo e alla messa in opera.

Il materiale acquistato costituisce un segno tangibile e concreto della volontà dell’Ente Provincia di dimostrare, in un momento drammatico che vive anche il nostro territorio, la sensibilità istituzionale e la testimonianza di vicinanza all’intero Sistema sanitario sannita che, con spirito di abnegazione, partecipa fattivamente alla lotta anti Covid-19, alimentando la speranza di superare presto e bene questa buia pagina di storia che vive la comunità.

L’acquisto del materiale da parte della Provincia a favore dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” è avvenuto, come si ricorderà, in parallelo con l’acquisto di altro materiale stavolta concordato con il Consiglio dell’Ordine Provinciale dei Medici di Benevento con il quale è stato definito e sottoscritto un Protocollo di intesa a favore degli Operatori di medicina di continuità assistenziale e pediatri.

***

Comunicato Stampa n. 934 del 2 aprile 2020


Saranno acquistati e consegnati Kit per 181 Medici di Medicina Generale, 28 Pediatri di Base e 22 Presidi di Continuità assistenziale; ogni kit contiene: 5 mascherine ffp2 e 10 surgical per un totale complessivo di 4.400 mascherine di cui 1.400 ffp2 con filtro e 3.000 surigical.

E’ questo uno dei risultati dell’intesa raggiunta tra l’ Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Benevento e la Provincia per contribuire a superare alcune delle criticità legate alla carenza dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e alla conseguente mancata utilizzazione degli stessi dispositivi tra i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta.

Lo comunicano i Presidenti dell’Ordine dei Medici, Giovanni Pietro Ianniello, e della Provincia, Antonio Di Maria.

L’Accordo prevede il finanziamento da parte della Provincia per l’acquisto dei dispositivi  conformi ai criteri dettati dal Gruppo di Lavoro ISS Prevenzione e Controllo delle Infezioni  Rapporto ISS COVID-19; mentre all’Ordine dei Medici competono le procedure ad evidenza pubblica per l’acquisto e la distribuzione sul territorio del materiale acquistato.

L’Accordo tra Ordine e Provincia prevede altresì l’implementazione di un sistema di comunicazione al territorio dei dati relativi alle attività effettuate da parte degli Operatori della Sanità. Il protocollo, oltre che essere avere un orizzonte temporale legato all’emergenza da Covid-19, rappresenta anche la volontà di intensificare i rapporti con le espressioni istituzionali territoriali in modo da rendere concreto la volontà di affrontare i problemi in modo pienamente convergente e sistemico. Fare sintesi senza dannose ed inutili prevaricazioni potrebbe essere il modo migliore per efficientare le risorse e dare risposte concrete alla soluzione dei problemi e ai bisogni dei cittadini.

L’Intesa nasce nel contesto dei contatti avviati da giorni tra Provincia ed Ordine per far fronte alle criticità riscontrate da parte degli stessi Operatori della Sanità negli approvvigionamenti dei Dispositivi di protezione per la lotta sul territorio al contagio da Covid 19. Peraltro, l’Accordo rientra nel contesto delle misure che la Provincia ha deciso di adottare e/o di richiedere alle Autorità competenti per contribuire alla lotta alla pandemia. Nei giorni scorsi, il Presidente della provincia, acquisiti i pareri e le proposte dei Consiglieri Provinciali, aveva maturato la convinzione di procedere all’acquisto di materiale per la cura dei pazienti affetti da Coronavirus per fornire ai Medici che operano sul territorio. Le decisioni del Presidente Di Maria in tal senso hanno tenuto conto dell’avallo tecnico e scientifico delle Autorità sanitarie locali, nonchè delle recenti decisioni della Regione Campania al fine di non creare inutili sovrapposizioni e sovraesposizione degli interventi.
Forte è anche il rinnovato invito alla Regione Campania del Presidente della Provincia, condiviso da tutti i Consiglieri Provinciali di Benevento, di implementare le dotazioni strutturali ed ospedaliere a servizio della lotta al Covid, introducendo nel Sistema Sanitario locale i Presidi degli Ospedali di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori e dei Plessi di Cerreto Sannita e San Bartolomeo in Galdo non solo ai fini dell’emergenza ma anche per la prospettive di dover convivere con questa patologia. 

***

Comunicato Stampa n. 933 del 2 aprile 2020


Prosegue l’opera di disinfestazione delle strade cittadine da parte del Servizio Forestazione della Provincia di Benevento d’intesa e con la collaborazione dell’Asia. Nelle ultime ore (vedi foto) gli operatori del Servizio hanno proceduto ad una radicale disinfestazione di tutta l’area dell’Azienda Ospedaliera “San Pio”, nonché delle zone adiacenti. Inoltre, gli operatori hanno provveduto anche alla disinfestazione delle aree di accesso alla sede monumentale della Rocca dei Rettori e ad Palazzo degli Uffici della Provincia in largo Carducci.

***

Comunicato Stampa n. 930 del 1° aprile 2020
 

2 ventilatori polmonari Life support presso-volumetrico con relativi consumabili, nonché il relativo collaudo, messa in esercizio e la formazione presso l’Azienda Ospedaliera “San Pio”; 1 monitor multiparametrico NC 12; 1 saturimetro Rad – 97; e, a corredo, anche 300 mascherine NP 95 equiparate a ffp2 da destinare ai Medici di base, sono stati acquistati dalla Provincia di Benevento.

Lo ha comunicato il Presidente Antonio Di Maria in una lettera inviata a tutti i Consiglieri provinciali, nella quale precisa che il materiale sarà consegnato entro la fine di questa settimana.

La comunicazione nasce nel contesto della interlocuzione per l’ampliamento dell’offerta dei servizi sanitari ospedalieri nel Sannio per il contrasto alla pandemia da Covid-19.

Infatti, il Presidente, nell’esprimere la sua volontà di un voto formale alla Regione per mettere a disposizione le strutture del “Sant’Alfonso Maria de’ Liguori” in Sant’Agata de’ Goti, ed i Plessi di Cerreto Sannita e di San Bartolomeo in Galdo, aveva richiesto pareri e riflessioni ai Consiglieri. Questi hanno subito risposto con le proprie valutazioni: il Presidente ne ha preso atto ed ha, dunque, dettato indirizzi agli Uffici in conseguenza dei suggerimenti pervenuti informandone poi gli stessi Consiglieri.

Nella sua lettera Di Maria ha scritto di aver intensificato i contatti con il Presidente del Consiglio dell’Ordine dei Medici di Benevento, dott. Giovanni Pietro Ianniello e con l’Azienda Ospedaliera “San Pio”.

Di Maria ha trasferito ai suoi interlocutori la volontà della Provincia di sostenere i bisogni del Sistema sanitario locale, con particolare riferimento agli Operatori sanitari e ai medici di continuità assistenziale presenti sul territorio provinciale. Con il nosocomio cittadino “San Pio” ha discusso per un intervento che possa essere immediatamente utile alle attività direttamente connesse alla lotta a Covid-19.

Si è giunti quindi, con il raccordo dei tecnici, alla individuazione del materiale che può essere subito impiegato: per quanto riguarda la medicina di territorio ci si è affidati al Consiglio dell’Ordine per rendersi promotore di un progetto di cui la Provincia si candida ad esserne parte, offrendo anche la soluzione logistica per il coordinamento e i Corsi di formazione; mentre per l’Azienda Ospedaliera sono state acquistati apparecchi fondamentali per la vita dei contagiati. Invece, sono stati esclusi gli acquisti dei tamponi per la difficoltà di processarli “in loco” e per ché comunque si tratta di una pratica che appartiene ai Servizi Sanitari.

Il Presidente ha concluso la sua missiva affermando di non avere alcuna voglia di prevaricare le Autorità istituzionali preposte, ma di voler semplicemente dare un contributo per una risposta precauzionale ad un possibile aumento del numero dei contagiati: i nuovi posti letto a Sant’Agata de’ Goti, Cerreto Sannita e San Bartolomeo in Galdo, peraltro, obbediscono ad una logica di offerta per un Sistema sanitario che travalica gli stessi confini regionali. D’altra parte, queste stesse strutture potranno essere in futuro adibite ad ospitare permanente Reparti dedicati alla lotta al Covid-19 favorendo il ritorno dei Padiglioni dell’Azienda Ospedaliera attualmente dedicati alla pandemia al trattamento delle patologie per le quali erano stati realizzati.

***


Comunicato Stampa n. 929 del 31 marzo 2020


La Provincia di Benevento alle ore 12.00 di oggi ha esposto alla Rocca dei Rettori a mezz'asta le bandiere dell’Unione Europea, d’Italia e della stessa Provincia di Benevento in ricordo delle vittime del Coronavirus e per onorare il sacrificio e l'impegno degli operatori sanitari, Caduti nell’adempimento del proprio dovere.

Il Presidente della Provincia Antonio Di Maria ha dato disposizioni per l’adesione ad un gesto di alto valore ideale, vissuto in contemporanea in tutti Comuni ed in tutte le Province, promosso dalle Istituzioni delle repubblica e territoriali locali, disponendo anche per un minuto di silenzio in omaggio a tutte le vittime della pandemia.

***

Comunicato Stampa n. 928 del 31 marzo 2020


Un nuovo passaggio di sanificazione e disinfestazione della Città di Benevento viene effettuato in queste ore da parte degli operatori del Servizio Forestazione della Provincia di Benevento d’intesa e con il supporto dell’Asia, l’Azienda di Igiene Ambientale.

Obiettivi dei rinnovati interventi sono stati i presidi ospedalieri e sanitari e le aree limitrofe. Nelle foto allegate gli addetti del Servizio mentre effettuano la sanificazione presso l’Ospedale Fatebenefratelli e la Clinica Santa Rita, oltre che nell’area dell’Arco di Traiano.
Secondo il coordinatore dei Servizi tecnici di Asia Benevento, Giuseppe Scarinzi, che è in contatto con la i vertici della Provincia, questa fase degli interventi di sanificazione e disinfestazione, da lui giudicata molto positivamente, si concluderà il prossimo 3 aprile.


Comunicato Stampa n. 927 del 30 marzo
2020

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha chiesto ai Consiglieri Provinciali di approvare un documento per destinare l’Ospedale “Sant’Alfonso Maria de’ Liguori” di Sant’Agata de’ Goti e i plessi di Cerreto Sannita e di San Bartolomeo in Galdo per accogliere i malati di Covid-19.

La possibilità di rafforzare le strutture ospedaliere sul territorio per far fronte alla emergenza del contagio, ha ricordato il Presidente della Provincia, è stata espressamente prevista e disciplinata con un decreto legge dal Governo che ha messo a disposizione risorse economiche ed ha avviato anche la ricerca del personale medico ed infermieristico. 

Nella lettera di Di Maria ai Consiglieri si legge che, purtroppo, non si può escludere la necessità di reperire nel Sannio posti letto aggiuntivi, rispetto a quelli già individuati, da dedicare alla Terapia sub-intensiva e Terapia Intensiva per combattere la malattia polmonare. Del resto, ha sottolineato Di Maria, è la Regione stessa che, a quanto è dato sapere, ha chiesto ad alcune Case di Cura di mettere a disposizione i propri ambienti per fornire cure ed assistenza ai malati affetti da Covid 19.

Di Maria, che ha specificato di aver voluto acquisire per via telematica i pareri e i suggerimenti dei Consiglieri non essendo possibile, ovviamente, riunire il Consiglio alla Rocca dei Rettori. il Presidente ha chiesto una risposta in tempi ristretti: gli orientamenti dei Consiglieri saranno inseriti nella deliberazione di voti alle Autorità competenti. L’intero procedimento amministrativo sarà formalizzato con il metodo dello “smart working” secon
do le norme previste dal Governo. 

***


Comunicato Stampa n. 925 del 30 marzo 2020


La Provincia di Benevento di coopererà con l’Ordine provinciale dei Medici e con l’Azienda Ospedaliera “San Pio” per un protocollo di monitoraggio sullo stato di salute degli operatori sanitari sanniti impegnati nella lotta al Covid 19. Lo comunica il Presidente della Provincia Antonio Di Maria.

Il Presidente, che è in contatto in queste ore con i vertici dell’Ordine e della Azienda “San Pio”, ha manifestato la piena disponibilità della Rocca dei Rettori ad assumere iniziative di supporto per la tutela della salute degli operatori. Un programma di lavoro per questo obiettivo sarà stilato nelle prossime ore non appena formalizzato il progetto d’intervento da parte dell’Ordine dei Medici e dell’Azienda.

«La competenza in materia sanitaria non appartiene alle Provincie: vero! E, tuttavia, ci sentiamo egualmente partecipi dello sforzo che tutto il Paese sta ponendo in essere per combattere questo nemico invisibile chiamato Covid 19!», ha dichiarato Di Maria, che ha così proseguito:  «La Provincia di Benevento intende dare una mano a quanti, in questo drammatico momento, stanno facendo per intero il proprio dovere ed anche molto più di questo. E così, mentre, nel rispetto delle norme delineate dal Governo, sono state immediatamente attivate le procedure per riorganizzare l’Ente nello scenario del “lavoro agile”, quale strumento utile a contenere la circolazione delle persone ed indurle a “restare a casa”; mentre sono state predisposte misure a favore del tessuto economico imprenditoriale per favorire percorsi di semplificazione dei pagamenti alle Imprese che hanno crediti maturati con la Provincia; ebbene, oltre a tutto questo, sono state recepite dalla Provincia di Benevento tutte le richieste per la disinfezione degli Istituti della Scuola Secondaria Superiori; nonché il programma di cooperazione con l’Asia per la disinfezione delle strade del centro storico cittadino. Inoltre, sono state offerte all'Azienda Ospedaliera “San Pio” dispositivi di protezione individuale che risultavano carenti».

Il Presidente Di Maria ha quindi precisato: «La sensibilità istituzionale, però, ci spinge ad andare oltre. E così si è avviata una rete di contatti con il territorio per manifestare la volontà della Provincia di contribuire con azioni più mirate alle necessità della dinamica sanitaria. Le difficoltà di tenere un’ordinata attività istituzionale ha esortato a prendere contatti con i Consiglieri provinciali tutti con un filo diretto per veicolare idee e riflessioni sulle iniziative da assumere magari al limite dei confini istituzionali ma sicuramente entro quelli territoriali. 
Abbiamo così ipotizzato di favorire il monitoraggio e verifica dello stato di salute degli operatori sanitari e medici di famiglia che sono in prima linea sul territorio provinciale. Intendiamo contribuire a tale progetto con  il coordinamento dell’Ordine provinciale dei Medici di Benevento nella persona del Presidente dott. Giovanni Pietro Ianniello, e d'intesa con l’Ospedale “San Pio”. Riteniamo che questa sia una misura concreta ed utile per sostenere percorsi di garanzia del territorio tutelando, innanzitutto, la salute dei nostri Eroi che, nella trincea della salute, si occupano di tutti i cittadini che si rivolgono loro per avere assistenza sanitaria e cure”.   

***


Comunicato Stampa n. 920 del 25 marzo 2020


La sanificazione e disinfestazione della Città di Benevento da parte degli operatori del Servizio Forestazione della Provincia, d’intesa e con il supporto dell’Asia, l’Azienda di Igiene Ambientale, è proseguita dal Teatro Romano per puntare quindi al Triggio, piazza Manfredi di Svevia, piazza Orsini e strade limitrofe.  

***

Comunicato Stampa n. 919 del 24 marzo 2020


Dall’Arco di Traiano alle strette stradine del centro storico di Benevento gli operatori del Servizio Forestazione della Provincia di Benevento sono al lavoro per la sanificazione e disinfestazione d’intesa e con la fattiva cooperazione dell’Asia, l’Azienda di Igiene Ambientale in Città. L’intervento ha riguardato oltre l’area antistante il monumento di trionfo tutte le strade circostanti: via Manciotti, vico San Nicola, via Diomede, Via Port’Aurea, via Giovanni De Nicastro, via Cardinal Di Rende, piazza Arechi II, via Papa Vittore III, piazza Piano Di Corte, via Gaetano Miele, Via Arcivescovo Feoli, Via Niccolò Franco e zone adiacenti.

***

Comunicato Stampa n. 918 del 23 marzo 2020


In ottemperanza alle disposizioni governative e regionali, il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha dato indirizzi agli Uffici per limitare al minimo indispensabile la presenza dei Dipendenti dell’Ente negli ambienti di lavoro della città capoluogo restringendo di conseguenza le attività ordinarie degli Uffici Tecnici ed Amministrativi.

In particolare, sono state date indicazioni al fine di incentivare la fruizione delle ferie pregresse e non godute e per la estensione, nei limiti del possibile, al personale tutto delle misure di “smart working”.

Saranno comunque assicurati i servizi essenziali e, a tale proposito, il Presidente Di Maria aveva già emanato un proprio Decreto per l’adozione degli atti deliberativi “in modalità a distanza”, secondo le norme impartite dal Governo centrale lo scorso 17 marzo 2020.

***

Comunicato Stampa n. 917 del 23 marzo 2020


Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha disposto per l’acquisto e per la donazione alla Azienda Ospedaliera di Alta Specializzazione “San Pio” del capoluogo sannita di cinquecento mascherine igieniche per uso generico.  

Di queste, duecento sono state già consegnate al Direttore generale Mario Ferrante; le restanti trecento saranno consegnate nelle prossime ore.

***

Comunicato Stampa n. 916 del 20 marzo 2020


Prosegue l’opera di disinfestazione degli operatori del Servizio Forestazione della Provincia di Benevento a seguito di una intesa operativa e con la cooperazione dell’Asia, l’Azienda che si occupa dell’igiene ambientale in Città.

Secondo il piano di interventi per le strade prestabilito dal Settore Tecnico della Rocca dei Rettori,   è stata ultimata la sanificazione (vedi foto allegate) in un’ampia area che va da via Giovanni Della Casa,via Armando Diaz, via Piave, Piazza Guerrazzi, con l’obiettivo di interessare in modo particolare tutte quelle infrastrutture, strutture e servizi che hanno visto l’accesso di persone anche da fuori Provincia o Regione.

Il Direttore generale della Provincia, Nicola Boccalone, che sta supervisionando gli interventi di sanificazione, sono rispettosi delle direttive in materia emanate dall’Istituto Superiore di Sanità e fatte proprie da UtilItalia, che cui riunisce le Imprese che si occupano di Acqua, Energia ed Ambiente, tra le quali anche Asia di Benevento. I trattamenti per la sanificazione degli operatori del Servizio Forestazione non sono in alcun modo o misura invasivi in quanto ai materiali impiegati.

Il Presidente della Provincia, Antonio Di Maria, dal canto suo, ha voluto sottolineare anche quanto l’intervento contribuisca a fornire elementi di rassicurazione alla pubblica opinione così provata in questi giorni.

***

Comunicato Stampa n. 914 del 20 marzo 2020


Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha inviato un messaggio a tutti i concittadini invitandoli a non uscire di casa se non per i casi effettivamente necessari.

“Non dobbiamo andare per strada. Lo dice il buon senso, prima ancora che il rispetto degli obblighi cui siamo tutti sottoposti per ordine delle Autorità di Governo: solo così e cioé solo restando chiusi dentro possiamo arrestare il diffondersi del contagio da Covid 19”, ha sottolineato Di Maria. Il Presidente, che ha lanciato l’appello anche quale Sindaco di Santa Croce del Sannio, ha sottolineato come, ai confini regionali e provinciali dell’Alto Sannio siano stati accertati casi di contagio: e questa circostanza, ovviamente, ripropone con tutta evidenza ed ancora una volta la necessità di non uscire di casa.

Di Maria ha sottolineato che il mancato rispetto delle norme anti-contagio sottopone ancora a maggiore pressione, stress e fatica gli uomini e le donne ed alle stesse strutture sanitarie locali. A tale proposito, il Presidente della Provincia ha aggiunto che deve fare assolutamente riflettere tutti i cittadini il documento diffuso nelle scorse ore dal Presidente dell'Ordine dei Medici sanniti, Giovanni Pietro Ianniello, che ha voluto segnalare i gravi e documentati rischi che stanno correndo gli operatori sanitari in questi giorni. Di Maria ha, dunque, rinnovato, a nome personale e della Provincia di Benevento, il suo più vivo ringraziamento per quello che i sanitari stanno facendo. Allo stesso tempo Di Maria ha voluto ringraziare anche quegli uomini e quelle donne che tutti i giorni sono al lavoro nelle Farmacie, negli esercizi alimentari e negli Uffici autorizzati ad erogare servizi essenziali, all’Esercito, alle Forze dell’Ordine, alla Polizia locale per il loro straordinario contributo a garantire i flussi vitali ed indispensabili alla comunità ed alla società civile.   

***

Comunicato Stampa n. 914 del 19 marzo 2020


Gli operatori del Servizio Forestazione della Provincia di Benevento hanno continuato nella giornata odierna l’opera di disinfestazione e lavaggio della Città di Benevento.
Già nella giornata del 18, non appena resa esecutiva la direttiva del 17 marzo del Presidente Antonio Di Maria, assunta d’intesa con l’Amministratore unico di Asia di Benevento, Donato Madaro, in materia di contenimento del contagio da Covid 19, la squadra del Servizio Forestazione si era messa in azione nella zona alta del capoluogo.
Oggi gli addetti della Forestazione, con i mezzi del Servizio, hanno provveduto alla sanificazione dell’area di pertinenza dell’Ospedale Fatebenefratelli e zone vicine, per poi risalire verso il centro storico e dunque verso Via Annunziata e via Fontanelle.
L’intervento, coordinato dal Dirigente del Settore Tecnico dfella provincia, Angelo Giordano e dai suoi Collaboratori, ha come obiettivo le strutture, infrastrutture e i servizi di interesse sovracomunale (come il Tribunale, gli Ospedali, Terminal bus) ed è stato sollecitato dalla stessa Asia in considerazione della carenza di mezzi e personale a disposizione, dovendo peraltro comunque asicurare l’espèletamento dei compiti propri.

Il Presidente Antonio Di Maria ha ringraziato gli operatori del Servizio ed il Settore Tecnico per il contributo che stanno rendendo alle misure di contenimento del contagio da Covid 19.

***
 

Comunicato Stampa n. 912 del 18 marzo 2020

"Le misure di potenziamento del Servizio Sanitario nazionale, disposte dal Governo con il decreto legge del 17 marzo n. 18, costituiscono un’opportunità da cogliere per affrontare la crisi in atto e superare almeno le maggiori criticità che questa emergenza da Covid 19 sta creando al territorio”. E’ quanto ha sostenuto Antonio Di Maria quale Sindaco di Santa Croce del Sannio - Referente Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI), Presidente dell’Associazione Sannio Smart Land, e Presidente della Provincia di Benevento.
"I provvedimenti di contenimento della diffusione del contagio, con la serrata di negozi e di servizi pubblici e privati", ha sottolineato in una sua dichiarazione alla Stampa Di Maria, "sono stati atti significativi ed importanti"; ma, ha aggiunto il Presidente, "dobbiamo attrezzarci al meglio ed al più presto per rispondere alla sfida epocale di Covid 19".
In altre parole, questo il pensiero di Di Maria, "è necessario dotare il territorio di nuovi spazi e locali con i quali dispensare i servizi sanitari a quanti ne hanno bisogno. Occorre prendere atto con realismo che l’emergenza impone l’ampliamento dell’offerta sanitaria per una probabile amplificazione del numero di persone affette dalle patologie gravi dovute a Covid 19".
Come già sottolineato nelle scorse ore, Di Maria ha quindi ricordato quanto è stato già previsto da tempo nel Preliminare di progetto SNAI e, cioé, che: "venga re-immessa nel circuito dell’offerta sanitaria la struttura ospedaliera di Cerreto Sannita “Madonna delle Grazie” per adibirla al ricovero e trattamento dei positivi Covid. Ormai quello che era un progetto - programma di lavoro", ha detto Di Maria, "costituisce, di fatto una irrinunciabile necessità, favorita dalla disponibilità degli attori del territorio ad adottare qualunque misura per renderla celermente concreta".
Il Presidente ha quindi aggiunto: "Il sistema territoriale ed i Comuni, in pieno spirito di collaborazione e coesione, in particolare mediante Sannio Smart Land, unitamente alla Provincia, si sono attivati e resi disponibili nei confronti delle Autorità sovraordinate per collaborare in questo difficile momento. In particolare, Sannio Smart Land si è dichiarata disponibile a ri-tarare il percorso di collaborazione in atto con l'Asl al fine di consentire di affrontare più rapidamente l'emergenza Covid 19 anche attraverso un utilizzo mirato del Presidio "Madonna delle Grazie" di Cerreto Sannita".
Di Maria ha inoltre precisato: "Un indubbio riconoscimento va al "San Pio" ed alla Asl per l'impegno profuso. Siamo consapevoli dello sforzo che l'Asl sta compiendo per attivare anche gli Ospedali di Comunità a Cerreto Sannita e a San Bartolomeo i Galdo, così come per l'Ospedale finalizzato per il Covid 19 di Sant'Agata de' Goti per dare un fattivo supporto all'Ospedale San Pio consentendone un decongestionamento per quanto possibile".
Il Presidente Di Maria ha così concluso: "Confidiamo nel contributo e nel supporto da parte del Consigliere regionale delegato del Presidente alle Aree Interne, Francesco Todisco, e del Consigliere regionale Erasmo Mortatuolo ed auspichiamo, pertanto, che si possano ottimizzare e velocizzare i processi decisionali in merito, anche alla luce degli strumenti programmatici in materia e delle misure adottate o in via di adozione a livello centrale e regionale. In ogni caso ribadiamo ogni più ampia disponibilità a supportare le Autorità e condividere il difficile percorso di cui il territorio e le Comunità abbisognano in questo momento”.

***

Comunicato Stampa n. 911 del 18 marzo 2020

Approvato un provvedimento per la copertura assicurativa dei dipendenti della Provincia in caso di ricoveri da Covid 19. Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha emanato oggi un atto di indirizzo che interviene per far fronte alla emergenza epidemiologica. Il provvedimento autorizza la stipula di una polizza assicurativa a favore dei dipendenti della Provincia il cui costo per singolo dipendente è pari a 8,10 Euro. L’iniziativa si rivolge anche ai dipendenti che attualmente non hanno alcuna copertura sanitaria e che, in caso di lavoro a scavalco o comando etc., non abbiano altre polizze presso gli Enti in cui lavorano. La stessa polizza può essere estesa agli amministratori, purché gli stessi svolgano la propria attività unicamente per l’ente di appartenenza. La copertura assicura una diaria giornaliera a seguito di ricovero, una indennità di convalescenza a seguito di ricovero in terapia intensiva, un pacchetto di prestazioni di assistenza post ricovero.

---

Comunicato Stampa n. 910 del 17 marzo 2020


La Provincia e l’Azienda Servizi Igiene Ambientale (ASIA) S.p.A. di Benevento coopereranno per la sanificazione delle strade comunali del capoluogo.

L’intesa, che rientra tra le misure per il contenimento del contagio da Covid 19, nasce da una richiesta dell’Azienda beneventana, che il Presidente della provincia ha fatto propria, finalizzata ad impiegare, in questo momento di emergenza, mezzi e personale della Provincia per collaborare al lavaggio con sanificazione delle arterie cittadine.

Come ha precisato Di Maria, il servizio richiesto dall’Asia non è a vantaggio della sola comunità di Benevento, ma ha valenza per l’intero territorio provinciale in quanto all’interno della cerchia urbana del capoluogo insistono infrastrutture e servizi di interesse sovracomunale, primi fra tutti gli Ospedali San Pio e Fatebenefratelli, nonché altri servizi essenziali di assistenza e controllo, fondamentali per affrontare l’attuale emergenza da COVID–19. L’intervento sarà curato dal personale del Servizio Forestazione con i mezzi dello stesso. 



Comunicato Stampa n. 909 del 13 marzo 2020
 
Antonio Di Maria, nelle sue vesti di Presidente della Provincia di Benevento, Sindaco di Santa Croce del Sannio Referente Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e Presidente dell’Associazione Sannio Smart Land, ha chiesto al Presidente della Regione Campania ed al Direttore Generale dell’Asl Benevento, di voler valutare l’opportunità di attivare presso il complesso ex ospedaliero di Cerreto Sannita “Presidio Madonna delle Grazie” una struttura socio sanitaria intermedia Covid 19, dedicata con servizi assistenziali ai Covid positivi.
Di Maria ha ricordato, nella sua nota, che sono 26 i Comuni aderenti all’Associazione Sannio Smart Land: un bacino di circa 75mila abitanti e che è stato già da tempo avviato un percorso di collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale per definire un set di interventi sperimentali in materia sanitaria nell’ambito della SNAI.
il “Presidio Madonna delle Grazie” della Città di Cerreto Sannita è già stato inserito nel Preliminare di Piano SNAI predisposto da Sannio Smart Land e a suo tempo approvato dal Comitato Nazionale Aree Interne. In questa fase si è ritenuto doveroso offrire la disponibilità a ri-orientare le ipotesi di sperimentazione e le risorse già programmate e disponibili rispetto ai fabbisogni del momento emergenziale considerato che le attuali dotazioni e servizi attivi presso la struttura cerretese possono agevolmente consentirne un pronto utilizzo. A tal fine si è proposto di attivare un percorso di confronto.
Tutto ciò si inquadra con coerenza anche nel più ampio fabbisogno che l’intero territorio provinciale esprime in materia di ottimizzazione della distribuzione territoriale dei servizi sanitari che vanno adeguatamente rafforzati e potenziati.


Comunicato Stampa n. 907 del 12.3.2020


Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, sentiti i Dirigenti ed il Datore di Lavoro, e preso atto delle ultime disposizioni del Governo, della Protezione Civile Regionale e dello stesso Direttore Generale della Provincia, ha disposto, con effetto immediato, il divieto per il pubblico di accesso agli Uffici e strutture dell’Ente al fine di contenere il contagio da Coronavirus Covid-19.

Se fino ad oggi, dunque, il pubblico poteva accedere alle strutture dell’Ente Provincia di Benevento solo in casi eccezionali; ora è stato disposto il divieto assoluto.

Secondo le direttive del Presidente Di Maria, è stata comunque predisposta una riarticolazione immediata delle attività degli Uffici, favorendo l’incentivazione delle ferie e l’attivazione dello “smart working” in modo da assicurare i servizi minimi essenziali.

Il cittadino può rivolgersi all’Ente sempre e soltanto per via telematica utilizzando la Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e mai di persona o consegnando i documenti cartacei. Tanto a conferma del principio introdotto dal Governo che, per contenere il contagio da Coronavirus Covid 19, è necessario che i cittadini restino chiusi in casa.

Tutto quanto innanzi fino a diversa disposizione.

***

Comunicato Stampa n. 906 del 12.3.2020


Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha disposto, con effetto immediato e fino a diversa disposizione, la chiusura dei Giardini della Rocca dei Rettori.

Il Parco, quotidianamente frequentato da un gran numero di persone, è stato precluso al pubblico nel contesto delle misure assunte nel rispetto delle direttive governative per il contenimento del contagio da Covid 19.

Il Presidente della Provincia ricorda che gli Utenti possono avere accesso ai Servizi dell’Ente solo ed esclusivamente per casi improcrastinabili o di urgenza privilegiando prioritariamente l’utilizzo degli strumenti di comunicazione a distanza reperibili sul sito internet dell’Ente all’indirizzo web: www.provincia.benevento.it. Di seguito si riportano i principali contatti:

-e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-telefono 0824-774111, 0824-774502, 0824-774505

***

Comunicato Stampa n. 904 del 10.3.2020


Si rafforzano i presidi igienico-sanitari negli ambienti della Provincia di Benevento installati presso le strutture dell’Ente in conseguenza delle disposizioni governative per il contenimento del contagio da Covid 19.

Oltre ai dispenser igienizzanti per le mani, sono stati acquistati i termometri digitali di cui sono stati dotati gli Uffici.

Il Presidente della Provincia, Antonio Di Maria, si è, per primo, sottoposto all’esame effettuato dal Datore di lavoro e responsabile del Patrimonio Michelantonio Panarese. Nella norma i suoi valori, come quelli dei Collaboratori.


Comunicato Stampa n. 903 del 10.3.2020


Il Presidente della Provincia, Antonio Di Maria, sentiti i Dirigenti ed il Datore di Lavoro, ha approvato un nuovo provvedimento per il contenimento del contagio da Covid 19, a seguito dei provvedimenti normativi approvati dal Presidente del Consiglio dei Ministri del 09.03.2020, che ha esteso a tutto il territorio nazionale le misure restrittive in un primo tempo previste per le cosiddette “zone rosse”.

Il Presidente Di Maria ricorda che nel periodo dal 10 marzo 2020 e fino al 03 aprile 2020:

1)    bisogna evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita  nonché all'interno, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. […]

2)    ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante;

3)    insiste il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.

4)    agli utenti di recarsi presso gli uffici e/o stabili provinciali solo ed esclusivamente per casi improcrastinabili o di urgenza privilegiando prioritariamente l’utilizzo degli strumenti di comunicazione a distanza reperibili sul sito internet dell’ente all’indirizzo web www.provincia.benevento.it., ed i principali contatti:

·        e-mail: protocollo.generale@provincia.benevento.it

·        pec: protocollo.generale@pec.provincia.benevento.it

·        telefono 0824-774111

L’eventuale accesso è così disciplinato:

alla verifica di assenza di febbre mediante controllo della temperatura da parte di personale addetto;

preventivo assenso telefonico al personale di controllo da parte del funzionario presso cui l’utente deve recarsi;

alla registrazione presso il punto accoglienza.

Il Presidente Di Maria infine ricorda che l’unico modo per contribuire a limitare la diffusione del contagio è quello di evitare situazioni di contatto.

***

Comunicato Stampa n. 900 dell’ 8 marzo 2020


Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria, riunito con il Comitato di crisi da Covid 19 istituito e composto dai vertici amministrativi e tecnici presso l’Ente Provincia, ha preso atto e fatte proprie le disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri approvato nel corso della notte appena trascorsa per il contenimento del contagio.
Nella consapevolezza della gravità del momento storico, nonché delle forti, continue e quotidiane interrelazioni esistenti (com’è ovvio) tra i cittadini del Sannio e quelli delle aree del Nord Italia indicate nel Decreto odierno della Presidenza del Consiglio, il Presidente della Provincia sannita rivolge un pressante appello a tutti i concittadini affinché diano concreta prova del senso di responsabilità e del dovere civico che è parte integrante della storia e della cultura del Sannio al fine di rispettare le nuove norme introdotte dal Governo per contenere il contagio da Covid 19. Il Presidente Di Maria, pertanto, ricorda la necessità di contenere, per quanto possibile, gli spostamenti dal Nord verso il Sud e viceversa, avendo cura di rispettare (in caso di avvenuto spostamento e di futuri spostamenti) tutte le disposizioni che regolano le ipotesi di auto-qurantena nell’assoluto rispetto dei bisogni della collettività. Di Maria ricorda, inoltre, tutte le altre limitazioni concernenti gli assembramenti e i contatti diretti tra le persone, nonché la necessità di applicare con ogni scrupolo e con la massima frequenza le misure di igiene personale. Il Presidente della Provincia Di Maria, per quanto di stretta competenza dell’Ente, ha, infine, emanato una Direttiva che fa riferimento al contenuto dell’art 2 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e, pertanto, fatte salve diverse disposizioni, ha sospeso con effetto immediato l’apertura fino al 3 aprile 2020 di tutta la rete museale della Provincia e cioè: Museo del Sannio, Rocca dei Rettori (Sezione museale e monumentale), Museo Arcos – Sezione egizia e Sezione arte contemporanea, Complesso della Chiesa di Sant’Ilario a Port’Aurea, Musa, Geobiolab, Paleolab, Punto informativo, nonché della Biblioteca Provinciale “Antonio Mellusi” di Benevento.

***

Comunicato Stampa n. 899 del 7 marzo 2020

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria, nell’ambito delle misure per il contenimento del contagio da Covid 19, ha approvato un provvedimento per consente modalità flessibili di svolgimento della prestazione lavorativa dei dipendenti dell’Ente.

La delibera del Presidente recepisce ed attua la Direttiva del Ministro della Pubblica Amministrazione n. 1 del 25/02/2020 disciplinante tale tipo di prestazione proprio alla luce della necessità di limitare, per quanto possibile, i contatti fisici diretti tra i lavoratori e gli utenti dei pubblici servizi. I Dirigenti della Provincia di Benevento sono stati autorizzati alla stipula di appositi accordi in tal senso riconoscendo priorità ai lavoratori portatori di patologie che li rendono maggiormente esposti al contagio, a quelli che si avvalgono di servizi pubblici di trasporto per raggiungere la sede lavorativa, a quelli sui quali grava la cura dei figli a seguito della contrazione dei servizi scolastici, alle lavoratrici nei tre anni successivi alla conclusione del periodo di congedo di maternità. I dipendenti interessati a tale fattispecie di lavoro potranno presentare una istanza al Dirigente responsabile che la valuterà in rapporto alla possibilità reale di eseguire la prestazione lavorativa in modalità agile sussistendo le seguenti condizioni:

1)   possibilità di delocalizzare almeno in parte le attività assegnate al dipendente, senza che sia necessaria la sua costante presenza fisica nella sede di lavoro;

2)   possibilità di utilizzare strumentazioni tecnologiche idonee allo svolgimento della prestazione lavorativa al di fuori della sede di lavoro;

3)   coerenza della prestazione lavorativa in modalità agile con le esigenze organizzative e funzionali della struttura alla quale il dipendente è assegnato;

4)   adeguato livello di autonomia operativa ed organizzativa del lavoratore relativamente all'esecuzione della prestazione lavorativa;

5)   possibilità di monitorare e valutare i risultati delle attività assegnate rispetto agli obiettivi programmati.

Il provvedimento di Di Maria è stato trasmesso ai Sindacati ed alle RSU per la dovuta informazione, dando atto che l’urgenza e la contingenza storica, oltre che la circolare della Funzione Pubblica 1/2020, hanno reso impossibile altri strumenti di concertazione.

 

***



Comunicato Stampa n. 897 del 6 marzo 2020

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha emanato una Direttiva con la quale invita

1-               DIPENDENTI E UTENTI al rispetto delle misure di prevenzione igienico-sanitaria di disposte dalle Autorità sanitarie e dal Governo, ovvero:

a)  lavarsi spesso le mani;

b)  evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

d) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
e)   non prendere farmaci antivirali ed antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;


f)    pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

g)   usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate;

h)   evitare abbracci e strette di mano;

i)    mantenere nei contatti sociali una distanza interpersonale di almeno 1 metro;

j)    starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezione respiratorie;

k)   evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva.

2- le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, ad evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e ad evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro.

Il Presidente comunica infine sono sospesi le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro;


che chiunque (dipendenti e/o utenti), a partire dal quattordicesimo giorno antecedente la data del 04/03/2020, sia stato interessato da spostamenti, da e verso le zone nelle quali risultino presenti focolai di diffusione del COVID-19 di cui all’allegato 1 al DPCM 01/03/2020 (Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia e Terranova dei Passerini nella Regione Lombardia; Vò nella Regione Veneto), oppure che siano venuti a contatto con persone provenienti da dette aree o da aree che verranno eventualmente individuate da Decreti successivi, DEVE COMUNICARE al Dipartimento di Prevenzione dell’ASL territorialmente competente nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al proprio pediatra di libera scelta le suddette circostanze. Le modalità di trasmissione dei dati ai servizi di sanità pubblica sono definite dalle regioni con apposito provvedimento, che indica i riferimenti dei nominativi e dei contatti dei medici di sanità pubblica; ove contattati tramite il numero unico dell'emergenza 112 o il numero verde appositamente istituito dalla Regione (800909699), gli operatori delle centrali comunicano generalità e recapiti per la trasmissione ai servizi di sanità pubblica territorialmente competenti.
Inoltre, al fine di contenere al massimo il rischio di contagio determinato da situazioni di contatto sociale, invita GLI UTENTI a recarsi presso gli uffici e/o stabili provinciali solo ed esclusivamente nei casi di stretta necessità o di urgenza, privilegiando l’utilizzo di strumenti di comunicazione a distanza


e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;

pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

telefono 0824-774111).


***


Comunicato Stampa n. 894 del 5 marzo 2019

Riunione nel pomeriggio presso la Rocca dei Rettori per far il punto sui provvedimenti che la Provincia di Benevento intende attuare per contribuire al contenimento della diffusione del contagio da Covid 19 nel rispetto delle disposizioni governative in materia.

Hanno partecipato all’incontro, convocato dal Presidente Antonio Di Maria, il Segretario Generale Maria Luisa Dovetto, il Direttore generale Nicola Boccalone, il Responsabile - Datore di lavoro Michelantonio Panarese, il Responsabile della Gestione del Personale Antonio Piccirillo, il Capo staff Renato Parente.  

Al termine dei lavori si è appreso che una disposizione del Presidente disciplinerà i comportamenti degli stessi Dipendenti della Provincia circa le misure cautelari da assumere e i comportamenti anche privati da rispettare nei luoghi di lavoro al fine di prevenire il diffondersi del contagio.

Il documento informerà, inoltre, i Dipendenti circa le possibilità di accesso allo “smart working”, secondo le disposizioni ministeriali, quale forma evoluta di svolgimento della prestazione lavorativa.

La Provincia inoltre ha dichiarato la propria disponibilità a valutare, in accordo con i Dirigenti scolastici, eventuali ulteriori misure d’intervento presso le strutture scolastiche.  

Il Presidente ha infine preso atto che sono stati già installati tutti i presidi sanitari presso le strutture dell’Ente al fine di contribuire alla sanificazione degli ambienti. 

***

Comunicato Stampa n. 876 del 29 febbraio 2020


 Stamani, presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “Rummo” di Benevento, si è svolta una riunione dei Dirigenti Scolastici della Secondaria Superiore con il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ed il Direttore generale Nicola Boccalone ed il Capo staff Renato Parente.

Oggetto dell’incontro, richiesta dai Dirigenti scolastici ed immediatamente accolta dal Presidente Di Maria, è stato l’esame delle misure adottate per far fronte alla emergenza da Covid-19 nei 18 Comuni sanniti, comprso il capoluogo, ove insistono gli immobili che ospitano i Licei e gli Istituti di competenza della Provincia.

Al termine dell’incontro, si è appreso che, in ottemperanza alle disposizioni del Ministero della Pubblica Amministrazione ed alle Ordinanze della Protezione Civile Regionale della Campania per contrastare la diffusione del contagio da coronavirus, è stata disposta, d’intesa tra i Dirigenti e il Presidente della Provincia, la disinfezione degli immobili scolastici della Secondaria Superiore sugli oltre 50 edifici di competenza dislocati, in sostanza, su tutto il territorio provinciale (esteso 2.070 Kmq.), là dove non è stato ancora provveduto.

Questa misura, concordata dal Presidente e dal Direttore della Provincia con i Dirigenti scolastici, a titolo precauzionale e a completamento degli interventi di sanificazione effettuati nelle scorse ore da ogni singolo Istituto Scolastico, è stata decisa quale ulteriore ed aggiuntiva misura di contrasto alla diffusione del contagio, per rassicurare tutti gli Operatori, le Famiglie e gli studenti e per garantire la regolare ripresa delle lezioni lunedì prossimo 2 marzo 2020.

Le spese dell’intervento di disinfezione, stante l’urgenza e nel primario interesse della tutela del diritto alla salute dei cittadini, saranno a carico della Provincia così come hanno disposto lo stesso Presidente e il Dirigente.

A tale proposito gli Uffici della Provincia si sono subito attivati per individuare le Imprese specializzate nella disinfezione aventi la capacità anche logistica di intervenire nei diversi plessi sparsi sul territorio con il coordinamento degli ingegneri della Provincia Angelo D’Angelo e Michelantonio Panarese.

E’ opportuno precisare che, come ha dichiarato il Presidente Di Maria, la Provincia ha inteso svolgere un ruolo di supplenza per le procedure di disinfezione degli edifici scolastici, raccogliendo e facendo proprie le preoccupazioni e le raccomandazioni espresse dai Dirigenti scolastici nel corso della riunione. Nel solco di un una continuità di dialogo tra l’Ente Provincia ed il sistema scolastico di competenza e di interesse dell’Ente, l’esito della riunione si è concretizzata anche nell’affidare al Presidente della Provincia il ruolo di raccordo con le altre Istituzioni operanti sul territorio stesso.

D’intesa con tutti i Dirigenti della Scuola Superiore di Secondo grado di competenza della Provincia, le attività didattica riprenderanno, dunque, alle ore 9.30 di lunedì 2 marzo 2020: tanto per consentire gli ulteriori interventi di pulizia dei locali secondo i protocolli tecnici.

-------------------

AGGIORNAMENTO ORE 19.00 DEL 29 FEBBRAIO 2020



 

Comunicato Stampa n. 878 del 29 febbraio 2020

 

Sono state ultimate alle 19.00 di oggi 29 febbraio le operazioni di disinfezione degli immobili scolastici della Secondaria Superiore di competenza della Provincia di Benevento.

Lo comunica il Presidente Antonio Di Maria dopo aver ricevuto un rapporto in tal senso dal Direttore generale Nicola Boccalone, dal Dirigente tecnico Angelo Giordano e dal Responsabile del procedimento Michelantonio Panarese.

La disinfezione degli immobili della Secondaria Superiore era stata decisa stamani al termine di un incontro di lavoro svoltosi presso l’Aula Magna del Liceo “Rummo” del capoluogo sannita tra i Dirigenti scolastici e i vertici della Provincia, nel corso del quale era stato concordato, quale ulteriore misura anti-contagio da Covid 2019 dopo la sanificazione ordinata dagli stessi Dirigenti e completata nelle ore precedenti, di provvedere alla disinfezione di tutti i plessi della Scuola Superiore a cura e a spese della Provincia.

Tanto al fine di assicurare le condizioni igienico-sanitarie per la regolare ripresa delle lezioni lunedì 2 marzo 2020.

Con la procedura di “somma urgenza”, stamani gli Uffici competenti della Provincia hanno commissionato il lavoro a due Ditte specializzate nel settore; quindi hanno suddiviso il territorio provinciale ove insistono gli immobili di proprietà dell’Ente ed hanno assegnato le zone d’intervento così individuate alle cinque diverse squadre addette alla disinfezione che erano state nel frattempo mobilitate.

Essendo stato ultimato il lavoro di disinfezione, così come previsto, si ricorda che l’ultimo punto dell’intesa raggiunta tra i vertici della Provincia e i Dirigenti della Scuola Superiore di Secondo grado riguarda l’indicazione per la ripresa delle attività didattica per le ore 9.30 di lunedì 2 marzo 2020 al fine di consentire gli ulteriori interventi di pulizia ordinaria dei locali così come previsti dai protocolli tecnici in casi del genere.  

 
 
 

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube