Ven10302020

Last update03:42:00 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIUSEPPE CONTE SI COMPLIMENTA PER LA INTITOLAZIONE AD ANGELO MARIO BISCARDI DELLA SALA CONVEGNI DELLA PROVINCIA

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIUSEPPE CONTE SI COMPLIMENTA PER LA INTITOLAZIONE AD ANGELO MARIO BISCARDI DELLA SALA CONVEGNI DELLA PROVINCIA

Comunicato Stampa n. 1191 del 6 ottobre 2020
Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha inviato una lettera al Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, per esprimergli il suo più vivo compiacimento per l'iniziativa di intitolare la Sala Convegni e Formazione del Palazzo degli Uffici ad Angelo Mario Biscardi, già dipendente dell’Ente e Vice Sindaco di Sant’Agata de’ Goti, ucciso dalla malavita il 3 ottobre 1985.
Il Presidente del Consiglio dei Ministri Conte ha così scritto al Presidente Di Maria: «apprendo dell'iniziativa della Provincia di Benevento di intitolare la Sala Convegni e Formazione del Palazzo degli Uffici ad Angelo Mario Biscardi: dell'amara vicenda del signor Biscardi, già dipendente della Provincia stessa e assessore al comune di Sant'Agata de' Goti, avevo conoscenza anche grazie al racconto che me ne fece il figlio Graziano, dipendente della Presidenza del Consiglio dei Ministri. E' quindi con grande coinvolgimento personale che desidero attestare la mia partecipazione ideale a questo evento. Angelo Mario Biscardi era un uomo delle istituzioni, con un altissimo senso etico, coraggio e convinzione democratica. La sua partecipazione alla vita politica e amministrativa è stata improntata all'impegno irreprensibile e responsabile. Purtroppo ha pagato con la propria vita per mano di persone senza scrupoli, indegne di far parte di un consesso civile. Esprimo, pertanto, il mio vivo compiacimento per l'iniziativa della Provincia da lei guidata e rivolgo a lei, a tutta l'amministrazione, ai partecipanti a questa giornata di ricordo e soprattutto ai congiunti di Angelo Mario Biscardi un saluto sentito e partecipe. Firmato Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte». 



Comunicato Stampa n. 1190 del 3 ottobre 2020


La figura e l’opera di Angelo Mario Biscardi, Vice Sindaco e Assessore all’urbanistica di Sant’Agata de’ Goti, ucciso in un agguato camorristico il 3 ottobre 1985 sono state ricordate oggi, nel 35° del Martirio, dalla Provincia di Benevento, di cui era dipendente, nel corso di una Cerimonia di Intitolazione della Sala Formazione di Largo Carducci.

Alla scopertura della targa commemorativa erano presenti: il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, il Sindaco  di Sant'Agata de’ Goti, Salvatore Riccio, l'Arcivescovo metropolita di Benevento mons. Felice Accrocca, il Vice Prefetto di Benevento Patrizia Vicari, il Direttore generale della Provincia, Nicola Boccalone, Il Dirigente del Settore Tecnico, Angelo Giordano, il Vice Segretario Generale, Libera Del Grosso, il capo staff Renato Parente, i Responsabili di Servizio Serafino De Bellis, Michelantonio Panarese, Gennaro Fusco e Salvatore Minicozzi.

Erano inoltre presenti la Vedova, i Figli e i parenti del Martire.

Graziano Biscardi, ha così descritto Angelo Mario Biscardi: «Mio padre era un uomo integerrimo, un padre e un marito esemplare, un politico integro, che ha sempre onorato il suo ruolo di amministratore, senza mai piegarsi alle minacce. Tutto ciò gli è costata la vita, ma nulla e nessuno potranno appannare il suo ricordo che conserviamo nel cuore e quel vasto patrimonio valoriale che ha saputo trasmettere a tutti noi». 

Il Sindaco Riccio ha dichiarato: «Biscardi è stato un cittadino di Sant’Agata de’ Goti tra i più stimati, per le qualità umane e le doti di competenza. L’orrore per quell’efferato omicidio che lo portò via è ancora vivo tra la popolazione e non sbiadisce. Il dolore che pesa e che peserà per sempre sui familiari è, però, un’importante testimonianza pubblica che non può non fare breccia nelle nostre comunità e tra quanti sanno che la legalità è il principio fondante di ogni convivenza civile. Se c’è qualcosa che accomuna indelebilmente tutti i sinceri democratici è proprio il sacrificio delle vittime innocenti della criminalità. E l’intitolazione di questa sala ad Angelo Mario, di cui siamo alla Provincia di Benevento, attesta che la politica è servizio e impegno, ancorati a una rigorosa condotta etica».

Il Presidente Di Maria ha detto: «Questa cerimonia, sia pure nelle limitazioni imposte dalla normativa anti-contagio, ci consente di adempiere a un dovere civico e alla necessità che tutti avvertiamo di non dimenticare mai il nobile servizio reso ai cittadini di Sant’Agata e non solo, da Angelo Mario Biscardi. Mi piace accomunarlo, nei miei ricordi giovanili, ad un’altra vittima, Raffaele Delcogliano, insieme ad Aldo Iermano, la cui memoria è ancora viva tra quanti condannano senz’appello la violenza bieca e che alla contrapposizione cieca e spietata, preferiscono il dialogo fecondo e costruttivo, unica strada che può assicurare la tenuta democratica del nostro Paese. Aver scelto questa Sala dedicata alla formazione e alla crescita professionale non è casuale, perché è tempo di tornare al massimo rispetto di tutto ciò che è pubblico; è tempo di indirizzare i nostri sforzi perché si arrivi a una società migliore e più inclusiva, recuperando il clima e lo spirito dei nostri Padri costituenti che seppero darci una Costituzione bellissima e sempre attuale.  

Il compito che spetta alla politica è notevole e richiede molti sforzi, ma nessuno può e deve tirarsi indietro». 

Toccante l’intervento dell’Arcivescovo Accrocca, all’atto dello scoprimento della targa. «C’è la certezza che il sacrificio di questo amministratore tanto rimpianto, non sia stato vano. Come leggiamo nel Vangelo secondo Giovanni, “se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto”. Sono sicuro che il seme lanciato da Angelo Mario Biscardi sia già germogliato e continuerà a farlo, restando, il suo, un esempio per le generazioni a venire e per quanti si avvicinano alla cosa pubblica». 


***

Comunicato Stampa n. 1184 del 01.10.2020
Sabato 3 ottobre 2020, alle ore 11.30, nel 35° Anniversario del Martirio,  sarà intitolata ad Angelo Mario Biscardi la Sala Convegni e Formazione degli Uffici della Provincia di Benevento in Largo Giosuè Carducci del capoluogo.
Biscardi, Vice Sindaco ed Assessore all’Urbanistica di Sant’Agata de’ Goti (BN), fu ucciso in un agguato di stampo camorristico ed il 26 settembre 2002 il Prefetto di Benevento, ai sensi della Legge 20 ottobre 1990, n. 302, certificò che era “deceduto quale vittima della criminalità organizzata a seguito di evento criminoso avvenuto in Sant’Agata de’ Goti - Località Tuoro il 03.10.1985”.
La Provincia di Benevento, per decisione del Presidente Antonio Di Maria, nel ricordare l’azione di contrasto alla malavita espressa dal Biscardi, ne ha voluto onorare la memoria anche quale dipendente dell’Ente con la Intitolazione di una Sala che, purtroppo, il Martire non ebbe il tempo di poter frequentare.
Il programma della Cerimonia, che si concluderà con la scopertura di una Targa commemorativa, prevede l’intervento del figlio del Martire, Graziano, del Sindaco di Sant’Agata de’ Goti, Salvatore Riccio, e del Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria.      
L’evento si svolgerà nel rispetto delle norme vigenti in materia di contrasto alla pandemia da Covid 19.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube