Gio11232017

Last update08:15:58 AM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario Dichiarazione critica del Commissario Starordinario sulla proposta di riforma delle Province formulata del ministro Delrio.

Dichiarazione critica del Commissario Starordinario sulla proposta di riforma delle Province formulata del ministro Delrio.

Comunicato stampa n. 4291 del 24 luglio 2013
Dichiarazione del Prof. Aniello Cimitile, Commissario Straordinario della Provincia di Benevento: “Sono fermamente convinto che tutto ciò che riguarda una riorganizzazione, o foss’anche la cancellazione delle Province, deve essere discusso ed affrontato nella più generale riforma dell’assetto delle Istituzioni che, peraltro, questo Governo ha già messo in piedi con la nomina del Comitato dei 40 saggi e l’istituzione della Commissione bicamerale parlamentare per le riforme istituzionali. Almeno questo è quello che farebbero una classe politica ed un Governo seri. Ogni tipo d’intento fuori da questa linea aggiungerebbe caos a caos. Per quanto riguarda l’iniziativa che da settimane viene sbandierata dal ministro Delrio, ero contrario alla proposta del Governo Monti di trasformazione delle Province in enti di secondo livello ed il fatto che adesso sia un ministro del Partito Democratico a proporla non mi fa cambiare idea. Anzi credo, dalle illazioni o interpretazioni giornalistiche che corrono, che la proposta di Delrio è peggiorativa rispetto a quella del Governo precedente quantomeno per l’ulteriore taglio alla democrazia (ma non è solo questo) che realizza, affidando la liquidazione delle Province ai grandi Comuni che certamente non corrispondono alla maggioranza della popolazione provinciale. Quanto poi al metodo, capisco che il ministro preferisca interloquire con l’Anci, ma è sempre più incredibile che non senta il dovere di interloquire con l’Upi. Andare a sentirlo è una cosa che per adesso mi risparmio, preferisco prima avere fra le mani la sua proposta concreta e poi parlarne. In ogni caso non posso non condividere la posizione del presidente Saitta che chiede il rispetto della sentenza della Corte Costituzionale ed il ripristino della democrazia provinciale. Spero, infine, che in tutte le riunioni il ministro Delrio faccia circolare i documenti prodotti dall’Upi sui costi delle Istituzioni, salvaguardando in questo momento almeno il diritto di chi vuole avere davanti il punto di vista di tutti coloro che sono coinvolti in questo processo”.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube