Dom12172017

Last update04:30:42 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario Province, Cimitile: il riodino parta dalle Regioni

Province, Cimitile: il riodino parta dalle Regioni

Comunicato Stampa n. 4374 del 29 ottobre 2013

Il commissario straordinario della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, ha partecipato a Napoli, presso la sede del Consiglio provinciale, all'Assemblea delle Province del Mezzogiorno convocata dall'Unione delle Province d'Italia sul DDL all’esame del Parlamento recante disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni.
Alla manifestazione sono intervenuti, tra gli altri, il presidente dell'UPI Antonio Saitta, il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e numerosi rappresentanti delle Province del Mezzogiorno. Al termine della riunione, il Commissario Cimitile ha dichiarato:
"Ho molto apprezzato la posizione espressa oggi dal presidente Caldoro che ha ribadito la richiesta di anteporre la riforma delle Regioni a quelle delle Province, che comunque non può avvenire se non in un disegno generale di riassetto istituzionale. Da sempre anch'io avanzo la proposta di una riforma complessiva delle istituzioni del Paese. Ogni giorno chi ha responsabilità nel governo del territorio avverte il peso della confusione funzionale e del caos amministrativo sulla pianificazione territoriale, sulla programmazione energetica, sulla gestione dei consorzi di bacino. È necessario ed improcrastinabile avviare un serio processo riformatore tenendo presente però che è inutile discutere di Province senza attuare una vera revisione delle istituzioni. Da tre anni, invece, dal Governo nazionale arrivano provvedimenti superficiali ed improvvisati che sono la negazione delle riforme e di cui d'altronde non è rimasto traccia. Il problema vero è che i nostri governanti non sanno cosa fanno le Province e quindi rispondono in maniera errata alla domanda di cambiamenti di cui i cittadini avvertono l'urgenza. Per aprire la stagione delle riforme si deve sposare la fatica di un processo democratico e partecipativo, innanzitutto rispettando la Costituzione vigente. Delrio dichiara che non intende tener conto del parere dei costituzionalisti ma non può dimenticare di aver giurato sulla Costituzione quando è stato nominato ministro. Spero che in queste settimane cresca la discussione sulla grande novità della proposta del presidente Caldoro. Si deve partire dalle Regioni che si sono ingrossate all'inverosimile con la gestione, perdendo la loro vocazione iniziale di ente di programmazione. E’ di particolare rilevanza quanto detto dal presidente Caldoro sulla necessità di liberare le Regioni dalle attività gestionali (ha citato addirittura la sanità). Ancor di più è apprezzabile il suo riconoscimento dell’esigenza di un Ente di area vasta, sovra-comunale”.
Il commissario Cimitile ha inoltre espresso piena adesione alle iniziative ed alle proposte che l’UPI ed il presidente Saitta stanno portando avanti.
La manifestazione si è conclusa dopo un lungo dibattito a cui sono intervenuti i presidenti ed i commissari delle Province meridionali e lanciando l’Assemblea nazionale delle Province che si terrà il prossimo 5 novembre a Roma.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube