Gio04272017

Last update04:43:39 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario Pista ciclopedonale, la Provincia diffida la Terna

Pista ciclopedonale, la Provincia diffida la Terna

Comunicato Stampa n. 4458 del 19.02.2014

La Provincia di Benevento ha diffidato la Terna Rete Italiana SpA a provvedere allo sgombero immediato delle aree destinate alla pista ciclopedonale Benevento – Vitulano.
Lo comunica il Commissario straordinario Aniello Cimitile.
La diffida, redatta a cura del dirigente del Settore Avvocatura della Provincia Vincenzo Catalano, riguarda lo sgombero immediato da parte di Terna Rete Italiana SpA delle aree destinate alla pista ciclopedonale nota come “Paesaggi sanniti”, in gestione all’Ente Provincia, che dovrebbe essere attraversata dal cavo per l’elettrodotto 150 Kv D.T. Benevento Nord – Benevento II/Avellino e S.T. Benevento Nord-Benevento FS.
La Provincia di Benevento ha invitato Terna Rete Italiana SpA ad astenersi dall’occupazione per il futuro anche temporaneamente delle aree della pista ciclabile. In difetto di riscontro e perdurando l’occupazione senza titolo, la Provincia si riterrà libera di procedere nelle più opportune sedi giudiziarie per ottenere la liberazione delle aree e l’integrale risarcimento dei danni subiti e subendi.
Nell’atto di diffida si specifica che la società Terna, malgrado le osservazioni formulate dalla Provincia, ha occupato illegittimamente le aree destinate a pista ciclabile in gestione all’Ente.
Nella nota n. 24366 del 3 febbraio 2014, il Settore Edilizia e Patrimonio aveva chiesto a Terna di rilasciare una liberatoria in merito ai danni prodotti dal campo elettromagnetico, prima di definire le modalità di esecuzione ed esercizio per la posa dei cavi interferenti con l’opera in gestione alla Provincia ed attesa la pubblica utilità ma anche il pubblico utilizzo della pista ciclabile da parte di un elevatissimo numero di utenti.
Nella medesima nota, la Provincia ha invitato Terna Rete Italiana SpA a formalizzare la immissione nel possesso delle aree destinate a pista ciclabile in gestione all’Ente con le modalità previste dal DPR 327/2001 - T.U Espropri e non soltanto attraverso la trasmissione della planimetria degli interventi.
Si ricorda che, in data 17/01/2014, Terna Rete Italiana SpA aveva comunicato alla Provincia che il 21/01/2014 sarebbe avvenuta l’immissione in possesso delle aree da occupare in virtù di decreto di occupazione di urgenza. In tale circostanza, il funzionario dell’Ente, ing. Michelantonio Panarese, si era recato sul posto a tutela dei diritti relativi al bene gestito. Nel corso del sopralluogo, i tecnici di Terna avevano indicato il tratto interessato e le modalità con le quali avrebbero effettuato i lavori che dovevano successivamente essere formalizzate con elaborati tecnici ed amministrativi da trasmettere all’Ente Provincia, impegno che è stato disatteso.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube