Ven07282017

Last update10:15:56 AM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario AREE DI CACCIA AL CINGHIALE. NECESSITA' DI FARE CHIAREZZA

AREE DI CACCIA AL CINGHIALE. NECESSITA' DI FARE CHIAREZZA

Comunicato Stampa n. 26 del 17 novembre 2014
Pervengono alla Provincia di Benevento continue segnalazioni in relazione a presunte anomalie relative all’assegnazione, da parte dell’Ufficio competente dell’Ente, delle squadre che agiscono nelle aree per la caccia al cinghiale, in particolare nei territori di Apice e Sant’Agata de’ Goti. Con tali segnalazioni si chiede all’Amministrazione di intervenire, anche in sede di autotutela, evidenziando come le squadre assegnatarie avrebbero componenti effettivi diversi da quelli dichiarati in sede di assegnazione stessa dai responsabili delle medesime. In tali atti, peraltro contraddittori tra loro, gli elenchi nominativi dei partecipanti alle squadre di caccia sono, tra una segnalazione e l'altra, in continua modificazione: dunque, sembrerebbero emergere elementi di presumibile rilevanza penale in ordine alla corretta dichiarazione dei detti responsabili delle squadre ed alla composizione effettiva delle stesse.
Ciò posto, questa Amministrazione sta valutando l’opportunità di procedere alla trasmissione all’Autorità Giudiziaria di tutti gli atti relativi alla vicenda.

***

A seguito di alcune richieste di chiarimenti pervenute in questi minuti circa la questione della composizione delle squadre ammesse alla caccia al cinghiale in alcune aree del territorio sannita, si ritiene doveroso precisare che agli Uffici competenti della Provincia sono pervenuti elenchi (se così si può dire) “ballerini” di cacciatori. Infatti: Tizio, Caio e Sempronio appaiono, di mattina, come componenti della Squadra A, e, di sera, come componenti della Squadra B. E’ ovvio che simili poteri di ubiquità o questa “magica trasposizione” da un punto all’altro del territorio di persone fisiche destano non poca preoccupazione nei responsabili degli Uffici, che anzi si sono stancati - letteralmente - per questa situazione, oltretutto impossibile da gestire. L’unica  via d’uscita possibile, dunque, rispetto ad un tale stato di cose, sta nel consegnare tutti i documenti all’Autorità Giudiziaria affinché valuti eventuali responsabilità.



Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube