Sab11182017

Last update03:55:24 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario MANUTENZIONE DEI FIUMI DEL SANNIO: LA PROVINCIA STANZIA 360MILA EURO

MANUTENZIONE DEI FIUMI DEL SANNIO: LA PROVINCIA STANZIA 360MILA EURO

Comunicato Stampa n. 95 del 30 dicembre 2014
Approvate tre diverse perizie per lavori urgenti di manutenzione delle sponde dei fiumi Calore, Sabato, Ufita, Fortore e Isclero.
Lo ha disposto il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci con una propria delibera.
Il provvedimento, che riguarda il risanamento di alcune situazioni di criticità idrogeologica, comporterà una spesa complessiva di circa 360mila Euro.
Un primo progetto prevede che lungo le aste fluviali del Calore, del Sabato e dell'Ufita siano eliminati ostruzioni ed accumuli di materiali, per la gran parte legnoso, in particolare nelle aree a ridosso delle infrastrutture viarie della Provincia, nonché alcune delle principali criticità di dissesto idrogeologico al fine di prevenire eventuali situazioni di pericolo.
Sono cinque gli interventi che tale progetto precisamente prevede a:
-Benevento, in località Ponticelli (Confluenza del Torrente San Nicola con il fiume Calore);
-sulla Strada Provinciale n.32 (Apice Vecchio – Ponte San Vito);
-sulla Strada Provinciale San Vito – Apice (Confine Comune di Montecalvo);
-sulla Strada Provinciale n.27 (Benevento – Apice Nuovo);
-al Ponte Stazione di Vitulano;
-sulla Strada Provinciale n.110 Telese – Solopaca (Ponte Maria Cristina);
-in Comune di Fragneto L’Abate;
-in Comune di San Bartolomeo in Galdo;
-in Benevento Via Dei Longobardi (Ponte ferroviario);
Un secondo progetto, dell'importo di quasi 130mila Euro, concerne uno specifico intervento sul fiume Fortore in territorio di Foiano Valfortore. Si prevede il consolidamento e la messa in sicurezza delle sponde, nonché nel ripristino della sezione idraulica interessata dalla manutenzione.
Un terzo progetto, infine, concerne un intervento analogo al precedente per il Fiume Isclero in territorio di Paolisi per un spesa di 100mila Euro.
Il Presidente Ricci, in una dichiarazione, ha osservato che è stato approntato dalla Provincia un programma generale di manutenzione dei fiumi di competenza della Provincia (un reticolo idrografico principale costituito dai fiumi Calore, Sabato, Fortore, Tammaro, Ufita, Isclero, e rispettive aree cosiddette di rigurgito), per la cui attuazione sarebbero necessarie risorse finanziarie ben più ingenti di quelle effettivamente disponibili. Ciò nonostante, Ricci ha ritenuto essere opportuno porre mano almeno alle criticità più rilevanti che si presentano sul territorio.
Infatti, le ultime avversità meteorologiche a carattere di eccezionalità abbattutesi sull’intero territorio provinciale, hanno provocato danni al territorio, già di per sé molto vulnerabile sotto l’aspetto idrogeologico: negli ultimi giorni sono pervenute alla Provincia numerose segnalazioni, sia dai Comuni e sia da privati, per erosioni spondali, esondazioni, accumuli ed ostruzioni lungo le aste fluviali. Tali situazioni, senza interventi urgenti, potrebbero provocare danni infrastrutturali alla viabilità provinciale, in modo particolare per le infrastrutture afferenti le aste fluviali dei fiumi Calore, Sabato e Ufita. Rispetto a tali segnalazioni e richieste di interventi il Presidente Ricci ha sollecitato gli Uffici, ed in particolare il responsabile del Servizio ing. Gennaro Fusco, ad effettuare sopralluoghi ed accertamenti.
Da tali ispezioni è stata riscontrata la sussistenza di potenziali gravi pericoli derivanti dal materiale legnoso incastratosi in corrispondenza dei ponti della viabilità provinciale.
Preso atto di questo, il Presidente, pur con le limitate risorse finanziarie, ha dato disposizioni affinché si intervenisse in via preventiva per evitare ulteriori danni alle infrastrutture di prorpietà dell'Ente ed oggi, dunque, sono state approvate le relative delibere.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube