Mar04252017

Last update02:17:11 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario IL PRESIDENTE RICCI A DIALOGO CON GLI STUDENTI DEL "GUACCI" E DEL "GIANNONE"

IL PRESIDENTE RICCI A DIALOGO CON GLI STUDENTI DEL "GUACCI" E DEL "GIANNONE"

Comunicato Stampa n. 101 del 10 gennaio 2015
Alcune decine di studenti di Istituti di Scuola Superiore di Benevento hanno protestato stamani presso la sede Provincia per l'insufficiente riscaldamento delle loro Aule.
I ragazzi hanno avuto un colloquio telefonico con il Presidente dell'Ente Claudio Ricci lamentando una situazione per loro difficilmente sostenibile. Preso atto di tanto, Ricci si è subito messo in contatto con i responsabili degli Uffici del Settore Patrimonio della Provincia per avere notizie circa lo stato delle cose.
Dopo aver effettuato gli accertamenti ed aver disposto per un sopralluogo da parte dei tecnici soprattutto agli Istituti "Guacci" e "Giannone", il Presidente ha avuto con gli studenti un colloquio chiarificatore su quanto accaduto. 
Si è potuto quindi apprendere che effettivamente nei giorni a cavallo tra il 2014 e il 2015 gli impianti di riscaldamento erano stati fermati per la pausa delle attività scolastiche; all'atto del riavvio delle stesse, gli impianti di riscaldamento non hanno potuto garantire la temperatura standard anche in considerazione del clima rigido degli ultimi giorni. 
In ogni caso, Ricci ha comunicato agli studenti che già nella serata di venerdì 9 erano stati riprogrammati gli impianti di riscaldamento i quali avevano infatti riportato oggi 10 gennaio la temperatura delle Aule a livelli accettabili. Solo che la protesta degli studenti era già scattata. A quanto si è appreso il colloquio, sia pure telefonico tra Ricci e gli studenti, ha consentito il rasserenarsi degli animi per una ripresa proficua delle normali attività didattiche. 
Il Presidente Ricci ha comunque voluto ribadire ai ragazzi quanto già dichiarato nei giorni scorsi e cioé che il problema dell'edilizia scolastica e della manutenzione delle strutture dipendenti dalla Provincia (circa 40) costituisce per la Amministrazione che presiede una vera e propria priorità strategica, pur in presenza di una situazione economico-finanziaria estremamente difficile e frustrante rispetto ai bisogni reali del territorio. I tagli lineari di spesa e l'obbligo di rispetto del rigidissimo Patto di Stabilità - ha commentato Ricci - costituiscono dei macigni sul percorso amministrativo; ma, ha concluso il Presidente, nulla sarà lasciato d'intentato per intervenire in materia.        

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube