Ven07282017

Last update10:15:56 AM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario IL PRESIDENTE RICCI: "RIAPRITE LA FERROVIA BENEVENTO-CAMPOBASSO PER PORTARE NEI LUOGHI DI PADRE PIO E IN TUTTO L'ALTO TAMMARO I FLUSSI TURISTICI"

IL PRESIDENTE RICCI: "RIAPRITE LA FERROVIA BENEVENTO-CAMPOBASSO PER PORTARE NEI LUOGHI DI PADRE PIO E IN TUTTO L'ALTO TAMMARO I FLUSSI TURISTICI"

Comunicato Stampa n. 142 del 13 febbraio 2015
 La ferrovia Benevento – Campobasso diventi una infrastruttura di sviluppo turistico, religioso e culturale delle aree interne.
E' questo l'auspicio del Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci che ha formulato una richiesta in tal senso alla Rete Ferroviaria Italiana.
I binari sono dal 2013 in stato di abbandono; eppure la tratta attraversa territori di gran pregio ambientale che sono altresì ricchi di emergenze straordinarie di carattere culturale, architettonico, archeologico e turistico sia nel Sannio campano sia in quello molisano.
In particolare, ha scritto Ricci ad Rfi, la tratta campana della linea è costituita dal tracciato “Benevento – Sassinoro”, attraversando i Comuni di notevole interesse, a partire da Pietrelcina, terra natale di Francesco Forgione - San Pio, con la sua contrada Piana Romana, interessata da imponenti flussi di turismo religioso.
Il tracciato ferroviario potrebbe, dunque, ha scritto il Presidente Ricci, essere utilizzato per finalità turistiche, esclusivamente nei fine settimana e nei giorni festivi. Tale esperienza è attuata anche da altre città e in altre Regioni seppur con un biglietto maggiorato proprio per l’utilizzo turistico – culturale del treno che potrebbe fermare in tutte le stazioni”.
In ogni fermata, il visitatore potrebbe anche trovare allestimenti di produzioni di eccellenza locale, a cura delle Autorità locali, delle Pro-Loco, delle Associazioni e delle Organizzazioni.
Il Presidente della Provincia di Benevento ha ricordato la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il Comune di Pietrelcina e l’Unitalsi al fine di incrementare e sostenere il flusso turistico di carattere religioso, sul modello di analoghi documenti degli anni 2006 e 2012 anche dal Comune di Benevento: questi documenti possono costituire un ulteriore strumento di promozione che potrebbero indirizzare i flussi turistici sulla tratta Benevento - Campobasso.
Partendo dunque dalla città di Benevento, sito Unesco dal 2011 con il complesso monumentale di Santa Sofia, sulla leggendaria “Via Sacra dei Longobardi”, e con emergenze monumentali artistiche e storiche, quali il percorso dell'“Ipogeo della Cattedrale”, la Biblioteca Capitolare,il “Museo del Sannio”, il Museo d’arte contemporanea “Arcos”, l'Hortus Conclusus, l’Arco di Traiano, il Teatro Romano ed il Ponte Leproso, ebbene da questi capisaldi nel capoluogo i turisti, nei fine settimana, possono ripercorrere le suggestioni dell'Alto Tammaro utilizzando la linea Benevento – Campobasso. Dopo aver raggiunto Pietrelcina potranno conoscere gli altri Luoghi del Frate delle Stimmate, come quello del noviziato, presso il convento di Morcone, altro Comune che si trova sul percorso della linea, Comune peraltro e di straordinaria bellezza. Inoltre il turista religioso può essere interessato al Comune di Sassinoro con l'affascinante e suggestivo Santuario di Santa Lucia, meta già oggi di pellegrinaggio. Su tutto il percorso, però, avverte Ricci, si trovano poli di formidabile interesse per la ricchezza della loro storia, i poli artistici, le tradizioni culturali ed enogastronomiche, con i Centri di Pesco Sannita e di Pago Veiano, di Campolattaro di Fragneto Monforte e Fragneto L'Abate, Pontelandolfo, Santa Croce del Sannio.
Il Presidente Ricci ha fatto peraltro osservare che la rivitalizzazione della tratta consentirebbe di provvedere alla manutenzione della stessa, ferma da due anni: in altri termini, riavviare all'esercizio la tratta significherebbe provvedere anche al taglio di erbe infestanti durante il periodo estivo, abbattendo il rischio d’incendi, nonché scongiurare per lo sconsiderato ed illegale abbandono di rifiuti.
Il Presidente Ricci ha fatto osservare ad Rfi che frequenti sono altresì le segnalazioni(non ultima, certo, quella del Comune capoluogo), da parte di agricoltori relative alla mancata regimentazione delle acque da parte della stessa Rfi: tutto questo provoca danni ai fondi sottostanti la linea ferroviaria, comprese le strade rurali e provinciali.
In considerazione di tutto questo, dunque, Ricci ha voluto richiedere il ripristino della linea analogamente alle posizioni assunte anche da altri Soggetti. Il Consiglio Comunale di Benevento, ad esempio, con il consigliere Marcello Palladino, ha sottolineato quanto possa essere importante per il territorio un provvedimento di Rfi che, d'intesa tra Soggetti pubblici e privati, possa rivitalizzare la ferrovia Benevento-Campobasso.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube