Mer08232017

Last update02:00:17 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario IL PRESIDENTE RICCI: 1° MAGGIO DI LOTTA PER IL LAVORO

IL PRESIDENTE RICCI: 1° MAGGIO DI LOTTA PER IL LAVORO

Comunicato Stampa n. 223 del 01 maggio 2015
 
Il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci, in occasione della Festa del lavoro, rivolge un saluto a tutti i lavoratori e sottolinea la necessità che le forze politiche centrali, regionali e locali, le Organizzazioni imprenditoriali, professionali e i Sindacati promuovano ogni sforzo per affrontare finalmente il formidabile problema che travaglia il nostro Paese: la mancanza di lavoro soprattutto per le giovani generazioni.
Al di là delle manifestazioni rituali di questa Giornata, ha dichiarato il Presidente Ricci, non si può assistere inerti alla mancanza quasi totale di prospettive lavorative per i più giovani, mentre, purtroppo, anche chi è più avanti negli anni sta perdendo il proprio. In altri termini, ha precisato Ricci, i figli non sanno come potranno mantenersi se anche i genitori non hanno un reddito su cui contare.
Se la crisi economica – ha aggiunto il Presidente - ha spazzato via il 13% del Prodotto Interno Lordo delle aree interne sannite e se le politiche ragionieristiche di contenimento della spesa pubblica inaridiscono le fonti degli investimenti produttivi e di afflusso di denaro fresco nei gangli vitali della collettività dei territori deboli, occorre, proprio rispetto a tali severe criticità, battersi come leoni per salvare il nostro territorio e scongiurare ulteriori catastrofi.
I segnali che si colgono in questo momento non sono affatto positivi, ha aggiunto Ricci.
Al contrario, ha chiosato il Presidente della Provincia di Benevento, nel corso della riunione dell'Osservatorio regionale della Campania, svoltasi ieri presso la Giunta regionale a Napoli, è emerso con chiarezza davanti alla classe dirigente istituzionale, ai Sindacati e agli Amministratori pubblici che si è ormai creato e/o si sta venendo a formare un problema gravissimo di insostenibilità finanziaria complessiva per gli enti di area vasta che dovrebbero invece poter favorire la rinascita degli investimenti pubblici e privati sul territorio. I tagli di spesa, la mancata previsione di un regime transitorio in attesa di una riforma che non si sa quando arriverà e dove porterà, rende di fatto impossibile garantire i servizi essenziali legati alle funzioni alla gestione di materie vitali quali le scuole, le infrastrutture stradali, i trasporti pubblici locali: insomma, ha aggiunto Ricci, si sta creando una situazione di impossibilità di garanzia di prosecuzione dei pur non brillanti standard che connotano la nostra qualità della vita. Stiamo andando indietro, invece di andare avanti, ha detto il Presidente della Provincia sannita.
Per questo, ha proseguito Ricci, io dico e chiedo a tutti di fare di più, molto di più a difesa del territorio, dell'economia locale, della nostra stessa identità. Questo, al di là delle appartenenze politiche e sindacali, delle gelosie, delle meschinerie di casta deve essere il messaggio di questo 1° Maggio: non solo una Festa dei lavoratori, ma, ha concluso Ricci, deve un essere un 1° Maggio che comporti un impegno di lotta per il lavoro a tutti”.


Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube