Mar10242017

Last update12:48:28 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario SURROGATI 3 CONSIGLIERI PROVINCIALI

SURROGATI 3 CONSIGLIERI PROVINCIALI

Comunicato Stampa n. 781 dell'8 luglio 2016
Riunito il Consiglio Provinciale di Benevento, sotto la presidenza del Presidente Claudio Ricci. Al centro della seduta, cui ha partecipato nella sua interezza il Collegio dei Revisori dei Conti, era la surroga di tre Consiglieri al fine di ricostituire la piena funzionalità dell'Organo consiliare. Ai Consiglieri decaduti Annachiara Palmieri, Molinaro Giuseppe e Oberdan Picucci sono subentrati i Candidati più votati ma non eletti nelle rispettive Liste nella tornata elettorale dell'ottobre 2014 e cioé: Giuseppe Di Cerbo, Michele Napoletano e Teresa Ciarlo. Il Presidente Ricci ha ringraziato sentitamente i Consiglieri uscenti per quanto hanno fatto in ottemperanza al loro mandato ed ha quindi invitato l'Assemblea a procedere alla ricostituzione del plenum secondo le disposizioni della legge Delrio. Sono state svolte anche le votazioni circa la eventuale sussistenza di cause di incompatibilità dei neo consiglieri. Da notare, a proposito della neo Consigliera Teresa Ciarlo, eletta a Solopaca, che, per così dire, lei è nata grazie alla Provincia: il papà, infatti, già da qualche tempo in pensione, era un funzionario del Settore Tecnico; la mamma, invece, è tuttora in servizio presso il Settore Affari Generali al Registro di Protocollo. Per tale singolare circostanza, prima dell’inizio dei lavori dell'Assemblea consiliare che ha sancito l'ufficialità dell'ingresso, nella stanza del Segretario Generale Franco Nardone, alla neo consigliera è stato reso dai Colleghi di papà e mamma un omaggio floreale insieme all’augurio di buon lavoro. Del resto, la Ciarlo, in una Assemblea che conserva, nonostante tutto, rigidi orientamenti maschilisti, è l'unica donna proprio dopo la decadenza della consigliera Annachiara Palmieri. Il consigliere Giuseppe Di Cerbo ha dichiarato: “Come sempre, siamo pronti per lavorare a favore della comunità sannita sperando, nei limiti delle possibilità date, di innestare una marcia più veloce per la soluzione dei tanti problemi che siamo impegnati ad affrontare. L’augurio al nuovo Consiglio è che possa lavorare in sintonia con tutte le rappresentanze elette”. Il Consigliere Michele Napoletano: “Da oggi inizia per me una nuova esperienza quale consigliere provinciale: spero di poter contribuire a dare le risposte giuste alla comunità del Sannio, in particolare sul sistema viario, sistema lavorativo e sulla cultura. Dobbiamo far sì che il nostro Sannio possa rialzarsi ed emergere dallo stagno che si è creato negli ultimi anni, anche attraverso la valorizzazione del nostro patrimonio storico, artistico e architettonico”. La consigliera Teresa Ciarlo ha invece dichiarato: “Inizio la mia esperienza in questo Ente con umiltà e passione. L’umiltà di chi sa di dover apprendere per assolvere a questo compito impegnativo; la passione di chi, nella sua esperienza politica, ha sempre pensato a promuovere il bene comune”. Il Consigliere Matera ha quindi annunciato la costituzione del Gruppo Forza Italia, formato da Ciarlo e Matera, con capogruppo Teresa Ciarlo. Dopo tali adempimenti, il Presidente Ricci ha svolto le seguenti comunicazioni: “All’indomani delle elezioni del 5 giugno u.s., rilasciai una dichiarazione alla Stampa: espressi, per ragioni personali e politiche,la volontà di dimettermi. Ancora adesso è una volontà che ha ragion d’essere, quindi non vi è una smentita su questo; ma da più parti politiche, daparte di alcuni sindaci e consiglieri mi è pervenuta una richiesta di riflessione: se era cioé giusto che, per una mia esigenza personale, si andasse ad incidere sul funzionamento della Provincia. È questo il punto politico, al di là delle disquisizioni che si sono fatte. Per tutta una serie di ragioni, sono stato indotto a continuare nel mio impegno quotidiano nella risoluzione dei problemi che si affollano sulla scrivania del Presidente. Sulla vicenda politica, ossia se sono o meno legittimato a restare presidente della Provincia, la mia risposte è che non ci assolutamente dubbi essendo stato eletto, come la legge Delrio prevede, nella qualità di consigliere provinciale uscente. Venuto meno il requisito di sindaco, ne resta in piedi l'altro, appunto quello di consigliere provinciale uscente, come stabilito dal Ministero e come recepito dalla Prefettura. Quindi siamo nella piena legittimità per continuare ad operare”. Il Consigliere Matera sulle comunicazioni del Presidente ha dichiarato: “È una vicenda, più che giuridica, strettamente politica. Io devo purtroppo obiettare un dato di natura politica: è il Consiglio provinciale che non è stato tenuto nella giusta considerazione. Il Presidente si è dimesso sulla Stampa. Rispetto poi ad un annuncio dato, che abbiamo letto sulla stampa, che il Presidente Ricci ha nominato un Vice presidente, ebbene ufficialmente di questo il Consiglio ancora non è a conoscenza. A me sembra dunque che il vostro interlocutore, più che i consiglieri, sia la Stampa. Così come la Stampa ci dice che il Partito democratico si è riunito per la distribuzione delle deleghe ai consiglieri. Per cui, presidente, non mi sembra che si stiano rispettando gli impegni assunti in Consiglio, cioè che siamo tutti e 10 i consiglieri a disposizione della Provincia a lavorare per il bene comune”. Il Consigliere Franco Damiano ha dichiarato, dopo essersi unito agli auguri ai neo consiglieri: “Noi apparteniamo ad una cultura politica che vede la continuità amministrativa sempre al centro dei nostri pensieri: la campagna elettorale è finita per cui dobbiamo essere responsabili sulle cose da fare. Siamo stati sempre molto trasparenti nelle nostre azioni. Dobbiamo utilizzare il tempo che abbiamo per far uscire la comunità sannita fuori dalla secche. Solo così possiamo svolgere al meglio la nostra funzione di consiglieri provinciali. È su questo che dobbiamo misurarci, predisponendo una sorta di scaletta sulle cose da fare”. La consigliera Teresa Ciarlo “Richiamo l'attenzione sul fatto che occorre un intervento urgente sulla strada che collega San Lupo con la Ss 87 per Campobasso, strada che è allo stremo dopo le note vicende che hanno interessato e tuttora interessano la statale Benevento - Campobasso”. Il consigliere Giuseppe Di Cerbo: “Ringrazio Matera che ha dimostrato di avere a cuore il senso delle istituzioni, al di là del rapporto e del confronto serrato che si può avere in politica. Grande soddisfazione, anche se la Provincia oggi versa in una condizione di particolare disagio strutturale e finanziario. Il lavoro portato avanti finora è stato duro e difficile, noi stessi saremo qui probabilmente solo qualche mese, ma dobbiamo lavorare anche nel mese di agosto per portare a casa qualche minimo risultato. Ogni giorno che stiamo qui tentiamo di dare il nostro contributo e lo fare con senso di rispetto nei confronti dei nostri concittadini, con dedizione e abnegazione. Senza appartenenze ma nell’interesse del Sannio”. Il Consigliere Napoletano ha dichiarato: “Ci siamo resi subito conto che la situazione in Provincia non è delle migliori, ma questo non ci spaventa. Mi associo alle parole dei colleghi neo consiglieri. Credo molto negli uomini e donne della provincia di Benevento, nelle potenzialità di questo territorio, se ci impegniamo a fondo, al di là del tempo che abbiamo davanti a noi, se riusciamo ad amministrare insieme questa Provincia, possiamo far sì che giovani e cittadini del Sannio possano avere di più e non essere costretti ad abbandonare questa terra”. Il Presidente Ricci ha concluso così la discussione: “Già dalla settimana prossima ci organizzeremo per il lavoro nelle commissioni. Da parte di tutti c’è la volontà di camminare in un’unica direzione pur nella diversità dei ruoli. La nomina del Vice Presidente Franco Damiano la comunico oggi ufficialmente, perché non avevamo altri consiglio durante le elezioni. Credo di aver agito con saggezza, non per nascondere qualcosa: per una questione di opportunità non ho ritenuto di convocare il Consiglio. Anche sulle surroghe, era del tutto prevedibile che dopo la composizione della Giunta al Comune, ci sarebbero stati anche altre surroghe: infatti è decaduto Oberdan Picucci. Quando abbiamo avuto tutte le notizie utili, abbiamo convocato subito il Consiglio. Una cosa sono le opinioni, che io rispetto; altra cosa sono i pettegolezzi che si leggono sulla stampa, di cui possiamo tranquillamente fare a meno. Da lunedì guardiamo solo avanti, con la piena volontà di raggiungere i risultati prefissi: il nostro impegno sarà fortissimo e incondizionato”. Dopo tali dichiarazioni il Consiglio ha affrontato, su relazione del Consigliere Renato Lombardi, gli altri argomenti iscritti all'ordine del giorno dei lavori e cioé l'acquisizione al patrimonio stradale della Provincia di un'area adibita al pubblico transito sulla strada provinciale "Sannitica" in Torello di Melizzano e sulla provinciale “Vitulanese” 1° tronco nei pressi del Ponte Jenca in Cautano. I provvedimenti sono stati entrambi approvati.

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube