Gio03232017

Last update01:09:30 PM

Back Sei qui: Home NEWS Notiziario IL PRESIDENTE DELL'UPI SCRIVE A MATTARELLA: LE PROVINCE ESISTONO ANCORA. SERVE UN DECRETO LEGGE PER GARANTIRE I SERVIZI ESSENZIALI

IL PRESIDENTE DELL'UPI SCRIVE A MATTARELLA: LE PROVINCE ESISTONO ANCORA. SERVE UN DECRETO LEGGE PER GARANTIRE I SERVIZI ESSENZIALI

Comunicato Stampa n. 975 del 7 dicembre 2016

“I risultati del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 hanno confermato l'attuale assetto istituzionale del titolo V. Le Province sono, quindi, a tutti gli effetti, elementi costitutivi e necessari della Repubblica, con pari dignità rispetto alle altre istituzioni territoriali, a cui devono essere riconosciute l'autonomia organizzativa, le funzioni e le risorse previste dagli articoli 114, 117, 118 e 119, in attuazione dell'articolo 5 della Costituzione”.

E' quanto ha scritto stamani il Presidente dell'Unione delle Province d'Italia Achille Variati al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La lettera è stata inviata per conoscenza a tutti i Presidenti delle Province.

Essendo stata bocciata la riforma costituzionale che prevedeva la soppressione delle Province, secondo Variati “è essenziale che inizi una nuova fase istituzionale nel Paese, superando l'accanita campagna di delegittimazione delle Province”.

Il problema da affrontare e risolvere immediatamente è quello del ripristino del trasferimento delle risorse finanziarie alle Province al fine di garantire l'erogazione dei servizi essenziali.

Nella sua lettera al Presidente Mattarella, Variati scrive: “a causa dei tagli insostenibili cui sono state sottoposte a partire dalla manovra economica del 2015, le Province sono nell'impossibilità di predisporre i bilanci per il 2017. La conseguenza di questa emergenza avrà, se non risolta, ripercussioni pesantissime sui servizi ai cittadini, la cui erogazione non potrebbe più essere garantita”.

E' appena il caso di ricordare che in questo 2017 la sola Provincia di Benevento ha dovuto destinare 16 milioni di Euro del proprio Bilancio per contribuire a ripianare il deficit dello Stato.

La legge statale di Bilancio 2017 di fatto nulla prevede per le Province.

“Sono dunque, scrive Vairati al Presidente della repubblica, rimasti irrisolti tutti i nodi riguardanti gli Enti locali, Province e Città metropolitane. Ritengo indispensabile informarLa, signor Presidente Mattarella, che se non si individuerà un provvedimento straordinario attraverso cui risolvere tali questioni, nessuna Provincia sarà in grado di predisporre i bilanci per il 2017 con la conseguente interruzione dell'erogazione dei servizi essenziali ai cittadini”.

Vairati ha così esplicitato la sua proposta al Capo dello Stato: “in sintonia con il Presidente dell'ANCI Antonio Decaro, ho evidenziato la necessità che il Governo attuale o quello futuro emani un decreto legge per risolvere i problemi aperti negli enti di area vasta a garanzia dei servizi essenziali erogati, a partire dall'eliminazione dei tagli previsti per il 2017 su Province e Città Metropolitane, dall'assegnazione alle Province di risorse per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole superiori e delle strade provinciali”.  

Galleria immagini

 
Sample image  
Sample image

Galleria video

 
alternative test 1
tttt

 

logo youtube